Good News

Dona pasti gratis per il giorno del Ringraziamento da 44 anni: l’iniziativa per i più bisognosi

Dona le cene del giorno del Ringraziamento da 44 anni, questa è l'iniziativa che prosegue dal 1977, da quando cioè Marty Rogers e la sua famiglia hanno deciso di aiutare i bisognosi.
Ringraziamento

Esistono molte attività divertenti da fare durante il giorno del Ringraziamento. Si può ad esempio giocare a Football, stare in famiglia e condividere il pranzo con i propri cari. Ma per qualcuno, il Ringraziamento è un giorno da condividere con i più bisognosi. Lo sa bene Mary, che da anni si occupa di dare più speranza a tutto il quartiere.

Pasti gratis nel giorno del Ringraziamento: il gesto di Marty

Secondo quanto riportato dal magazine web statunitense Today Marty Rogers ha vissuto e vive tutt’ora nel Bronx, un famoso distretto di New York.

Marty, che ormai è conosciuto da moltissime persone del luogo, è stato anche soprannominato “Mayor Marty” o “Saint Marty”. Rogers è diventato famoso grazie al suo operato nella chiesa locale. Come dichiarato da lui stesso, nel 1977, insieme ad altre persone che frequentavano la chiesa, ha elaborato l’idea di aprire quest’ultima per la cena del giorno del Ringraziamento.

Inizialmente, la cena veniva servita solamente alle persone anziane, ma col passare del tempo ha incluso anche le persone più bisognose. Da quel lontano 1977 sono passati 44 anni, e Marty non ha ancora saltato una volta la cena del Ringraziamento.

Rogers ha inoltre affermato che ama servire i pasti e intrattenersi chiacchierando con i più bisognosi finché non sente loro dire che hanno mangiato abbastanza. Questa tradizione è proseguita anche l’anno scorso, nonostante la pandemia: Rogers e la sua famiglia, infatti, si sono accordati con dei ristoranti locali per distribuire i pasti a chi ne aveva bisogno.

Una famiglia al servizio dei più bisognosi

Per Marty l’aiuto del prossimo è una questione di famiglia.

Infatti, i suoi figli adulti, Joe e Maria, lo aiutano fin da quando erano bambini con la preparazione della cena e le altre attività della comunità.

Joe ha dichiarato: “Avevo probabilmente cinque anni, quindi non sapevo parlare molto bene, e facevo il cameriere andando in mezzo ai tavoli a prendere le ordinazioni. Per me il Ringraziamento è sempre stato una grande festa con più di 250 persone”. Maria ha inoltre descritto suo padre come una persona che rappresenta in ogni aspetto lo spirito del Ringraziamento e che conosce l’importanza della comunità e del bisogno di trattare le persone con dignità e rispetto.

Potrebbe interessarti