Programmi TV

Alessandro Siani ricorda Maradona a un anno dalla sua scomparsa: il commosso omaggio a Verissimo

Alessandro Siani ha ricordato il grande Diego Armando Maradona a un anno dalla sua scomparsa. A Verissimo il comico ne è convinto: "Diego ci ha resi felici".
alessandro-siani-ricorda-maradona-verissimo

Alessandro Siani a Verissimo ha ripercorso la sua vita e carriera artistica, segnata anche dal legame indissolubile con la sua Napoli e con la leggenda di Diego Armando Maradona. Al termine di una clip che ha ricordato il campione, il comico ha voluto ricordare l’impronta indelebile che ha lasciato nella sua città: l’omaggio al calciatore a un anno dalla sua improvvisa morte.

Maradona e l’affetto per la città di Napoli: parla Alessandro Siani

Alessandro Siani ha voluto ricordare il grande Diego Armando Maradona nello studio di Verissimo. A un anno dalla sua scomparsa, avvenuta nel novembre 2020, l’indimenticabile leggenda del calcio viene omaggiata dal comico napoletano, che ha rilasciato un’intervista a Silvia Toffanin.

Il campione ha lasciato una traccia indelebile nel cuore di Napoli, portandola in alto grazie ai suoi successi e al DNA vincente che ha impresso: “Diego ci ha resi felici, è una delle cose più incredibili. Ha insegnato a noi napoletani la vittoria, un popolo che ha sempre avuto difficoltà, ha sempre subito tanto, anche inspiegabilmente. Maradona è stato disarmante, è arrivato lì e ha portato una parola che è immensa: la vittoria. Ha cambiato il DNA di un popolo e ha avuto la capacità di restare unico, vicino alla gente.

La forza di Maradona è stata questa“.

Alessandro Siani annuncia un omaggio a Maradona allo stadio di Napoli

Alessandro Siani ricorda uno spettacolo cui prese parte anche il grande Maradona. E, proprio in quella circostanza, conobbe le fragilità di un uomo oltre all’eroismo del calciatore: “Io e Diego organizzammo uno spettacolo, ed era Maradona che raccontava la sua vita.

Quello che mi ricordo è che prima di entrare in scena andai a salutarlo nel suo camerino. Entrai e Diego aveva gli occhi spaventati, aveva paura di affrontare il pubblico. E disse: ‘Ale, ma ce la faccio?’.

Io là vidi la fragilità. Era un uomo che non voleva deludere la gente, e alla fine è riuscito nel suo intento“.

Il comico napoletano anticipa anche che, prossimamente, ci sarà un grande omaggio a Maradona allo stadio di Napoli a lui dedicato: “È andato via in un momento in cui gli stadi erano chiusi. Oggi è giusto festeggiarlo di nuovo negli stadi, a momenti ci sarà una festa per Maradona allo stadio. Quindi evviva Diego Armando Maradona“.

Potrebbe interessarti