Programmi TV

Sandra Milo ricorda la malattia della madre, il racconto in lacrime a Verissimo: “L’ho aiutata a morire”

Sandra Milo ha ricordato a Verissimo gli ultimi giorni di vita della madre, colpita da un cancro. L'attrice rivela di averla accompagnata verso la morte, come richiesto dalla figura materna.
sandra-milo-ricordo-madre-morte-verissimo

Sandra Milo ha ricordato tra le lacrime gli ultimi giorni di vita della madre: un dolore per il quale, a distanza di anni, non trova ancora pace. A Verissimo l’attrice ha parlato del cancro che ha colpito la figura materna, paralizzata a letto, sino alla decisione di accompagnarla verso la morte per evitarle ulteriori atroci sofferenze. Il doloroso racconto di fronte a Silvia Toffanin.

Sandra Milo ricorda la madre e la malattia che la colpì

A Verissimo Sandra Milo ha ripercorso la sua attività artistica e la sua vita, segnata anche da un dolore immenso che tuttora permane: la morte della madre. L’attrice, nel salotto di Silvia Toffanin, ha ricordato in lacrime il cancro che colpì la figura materna e che la costrinse a rimanere a letto paralizzata sino agli ultimi giorni della sua vita.

In quel periodo la Milo era impegnata sul set di Otto e mezzo, fortemente voluta da Federico Fellini, ma la sera tornava a casa e si prendeva cura di lei: “Mia madre stava molto male, aveva un cancro che le aveva preso tutto il corpo. Quindi stava a letto paralizzata. Mi ricordo che poteva fare solo così con le mani. Allora durante il giorno io lavoravo in Otto e mezzo e con lei stava l’infermiera. Poi la sera arrivavo io, le facevo i massaggi alle gambe e mi aspettava.

Era così felice di vedermi“.

In quel periodo l’attrice era incinta del suo primo bebè, una gioia che avrebbe voluto condividere con la madre: “Io ero anche incinta di Deborah, la mia prima figlia, e le parlavo del bambino. Lei mi ascoltava. Poi però aveva sofferenze terribili, non poteva mangiare né bere, era diventata magrissima, sofferenze terribili…“.

Sandra Milo, la dolorosa confessione: “L’ho aiutata a morire

Gli ultimi giorni di vita della madre sono stati segnati dalle atroci sofferenze fisiche, al punto che chiese alla figlia di accompagnarla verso la morte.

A tal proposito l’attrice ha parlato della questione eutanasia e ha rivelato come, inizialmente, fu restia ad accogliere la richiesta della mamma: “Voglio dirla questa cosa perché l’eutanasia è una cosa giusta. Lei sapeva che doveva morire, ma aveva sofferenze atroci che non riusciva più a sopportare, malgrado la morfina.

Mi diceva: ‘Non ce la faccio più, non voglio vivere’. Io le ho detto: ‘Ma che dici. Devi vivere, poi adesso nasce il mio bambino e sarai contenta’. Ma lei non ce la faceva“.

Tuttavia Sandra Milo si convinse ad accogliere la richiesta della madre, provando vergogna per l’egoismo che l’aveva sinora bloccata: “Un giorno mi ha detto: ‘Io l’avrei fatto per te’.

E allora mi sono vergognata di me stessa, del mio egoismo, del fatto che pensavo a me e non a lei che soffriva così tanto e che mi rifiutavo di aiutarla. Allora ho deciso che dovevo farlo e l’ho fatto: l’ho aiutata a morire. Sono poi stata vicina a lei e le tenevo la mano. Ho parlato di tutto l’amore che avevo per lei e lei mi diceva: ‘Vedrai che quando partorirai sarò in sala parto con te e ti terrò la mano’“.

Potrebbe interessarti