Cronaca dal Mondo

Dichiarato morto dopo un incidente si risveglia dopo una notte in obitorio dentro la cella frigorifera

In India una storia ai limiti della realtà. Un uomo di 45 anni, dichiarato morto in seguito ad un incidente, è stato trovato vivo dai suoi familiari prima dell'autopsia.
obitorio morto

È una storia che ha dell’incredibile quella accaduta in India, dove un uomo di 45 anni investito da una moto era stato dichiarato morto, salvo poi risvegliarsi in obitorio prima dell’autopsia. La sua vicenda ha destato grande stupore nei parenti e nel personale medico che aveva constato il suo decesso attraverso attente analisi dopo l’incidente.

Dichiarato morto dopo un incidente, si risveglia in obitorio

Un evento ai limiti dell’assurdo quello avvenuto in India, più precisamente a Moradabad, un comune a est di New Delhi. Come riportato da Adnkronos il protagonista di questa storia è un uomo di 45 anni, Srikesh Kumar.

L’uomo, dichiarato morto, si è risvegliato dopo alcune ore nella cella frigorifera dell’obitorio. Il quarantacinquenne era in realtà vivo e vegeto, nonostante il personale medico ne avesse dichiarato il decesso e avesse disposto per lui l’autopsia. L’uomo era stato investito da una moto. Il personale medico, dopo essersi recato sul luogo dell’incidente, aveva provato a rianimare Srikesh, il quale però era stato dichiarato morto poco dopo.

Il corpo era stato quindi portato successivamente in un ospedale pubblico per l’autopsia, ed era stato posto in una cella frigorifera fino all’arrivo della sua famiglia.

Le autorità avevano quindi avvisato i parenti per comunicare loro la triste notizia. Gli stessi si erano recati in obitorio per riconoscere la salma. Ma una volta arrivati, con loro estrema sorpresa, hanno constatato che l’uomo era incredibilmente vivo. Al momento si trova in uno stato di coma.

Lo credono morto, ma si risveglia: parla il medico

Rajendra Kumar, il direttore medico dell’ospedale dove è stato portato il “cadavere” ha dichiarato all’agenzia di stampa internazionale Afp: “Il medico del servizio di emergenza lo ha visitato, non ha trovato alcun segno di vita e quindi lo ha dichiarato morto”.

Egli ha inoltre aggiunto che quando una squadra di polizia e la sua famiglia sono arrivate per avviare le procedure amministrative per l’autopsia, è stato trovato vivo. Sul fatto la polizia ha avviato un’indagine anche se, nessuno sa spiegare cosa sia avvenuto, visto che i segni vitali di Srikesh erano assenti. “Si tratta di un miracolo” ha aggiunto il direttore medico.

Potrebbe interessarti