Politica

Super Green Pass e zona gialla, cosa succede da lunedì 6 dicembre: tutte le regole da conoscere

Da lunedì 6 dicembre entreranno in vigore alcune nuove norme, tra cui l'introduzione del Super Green Pass. Cosa succederà tra pochi giorni e cosa occorre sapere.
super green pass zona gialla le nuove regole

Da lunedì 6 dicembre e fino al 15 gennaio 2022 entra in vigore il Super Green Pass, introducendo nuove regole per l’accesso a luoghi ed eventi, ma anche per i mezzi di trasporto. Tornano anche i colori delle Regioni con il passaggio del Friuli Venezia Giulia in zona gialla. Ecco le regole da conoscere per le prossime settimane.

Super Green Pass, come cambia la certificazione verde dal 6 dicembre fino al 15 gennaio 2022

Sono numerose le novità che partiranno da lunedì 6 dicembre e avranno termine il 15 gennaio 2022, a meno di eventuali proroghe disposte dal Governo. La principale è l’introduzione del Super Green Pass, la certificazione “rafforzata” che si può ottenere solo con il completamento del ciclo vaccinale o con la guarigione dal Covid.

Sarà distinto dal Green Pass, che si potrà continuare a ottenere anche con il ricorso ai tamponi. Il certificato ottenibile tramite tampone molecolare mantiene la sua durata 72 ore, così come nulla cambia per il test antigenico rapido che dura 48 ore. Per le persone guarite dall’infezione da Covid e non sottoposte a vaccinazione, il certificato verde manterrà la validità di 6 mesi. Per chi invece ha completato il ciclo vaccinale, la validità del certificato è stata ridotta da 12 mesi a 9 mesi e il Green Pass “diventa” in automatico un Super Green Pass.

Super Green Pass e zona bianca, tutte le regole in arrivo dal 6 dicembre

Da lunedì 6 dicembre anche il Trentino Alto Adige passerà in zona gialla e, come sta già avvenendo in Friuli Venezia Giulia, le regole per i possessori di Green Pass e di Super Green Pass saranno diverse. Dal 6 dicembre, ecco quali saranno le regole da seguire per le Regioni in zona bianca. L’obbligo di indossare la mascherina anche all’aperto non è formalmente stabilito in zona bianca, ma sono diverse le città che lo stanno reintroducendo in vista degli assembramenti nelle zone più centrali per lo shopping natalizio.

Tra queste spiccano Torino, Roma e Milano.

Il Green Pass “base” sarà richiesto per recarsi sul posto di lavoro, per mangiare all’aperto nei ristoranti, per accedere ai mezzi pubblici e ai treni (regionali, interregionali e ad alta velocità), per prendere l’aereo, per frequentare palestre e piscine compresi gli spogliatoi, e per recarsi negli impianti sciistici. Il Super Green Pass sarà invece d’obbligo per mangiare nei ristoranti al chiuso, partecipare a cerimonie pubbliche, recarsi nei teatri o al cinema, assistere a spettacoli, prendere parte a feste, recarsi in discoteca oppure assistere a eventi sportivi in stadi e palazzetti.

Zona gialla, quali saranno le regole tra Green Pass base e “rafforzato”

Le Regioni che dal 6 dicembre al 15 gennaio si troveranno invece in zona gialla dovranno osservare l’obbligo della mascherina anche all’aperto e richiedere il Green Pass base per l’accesso ai luoghi di lavoro, agli impianti sciistici e alle strutture alberghiere, comprese sala ristorante, bar, centro benessere e piscine. Il Super Green Pass sarà invece richiesto per mangiare nei ristoranti al chiuso senza limiti di persone al tavolo, per prendere parte a cerimonie pubbliche, recarsi a vedere spettacoli nei teatri e nei cinema, accedere a feste, discoteche, stadi e palazzetti.

Zona arancione, quali saranno le regole dal 6 dicembre al 15 gennaio

Eventuali Regioni in zona arancione dovranno mantenere l’obbligo di mascherina anche all’aperto. I possessori di Super Green Pass potranno effettuare spostamenti fuori dal proprio Comune, Provincia e Regione (per gli altri dovranno invece esistere motivi di lavoro, necessità o urgenza). Il Green Pass base occorrerà per l’accesso al proprio luogo di lavoro ai agli alberghi, comprese sala ristorante, bar, centri benessere e piscine.

Con il Super Green Pass si potrà accedere a tutte quelle attività di cui i Decreti precedenti avevano previsto la chiusura: bar e ristoranti (con Green Pass base sarà ammesso solo l’asporto), palestre e piscine al chiuso, teatri, cinema e spettacoli, impianti sciistici, fiere e congressi, parchi divertimento, cerimonie pubbliche e terme.

Quali saranno le regole da seguire in zona rossa fino al 15 gennaio 2022

Le distinzioni tra Green Pass e Super Green Pass non saranno valide nelle eventuali Regioni in zona rossa dal 6 dicembre al 15 gennaio 2022. Oltre all’obbligo di mascherina all’aperto infatti, per tutti vigerà il divieto di uscire dal Comune di residenza, se non per motivi di lavoro, necessità, urgenza. Le attività aperte saranno solo supermercati, alimentari, edicole, tabaccherie, farmacie e, in generale, quelle attività con codice Ateco consentito. Bar e ristoranti potranno lavorare solo tramite asporto e consegna a domicilio. A chi dovrà recarsi sul proprio posto di lavoro sarà richiesto almeno il Green Pass “base”.

Vaccino anti-Covid, quali sono le ultime novità

Tra le ulteriori novità dei prossimi giorni, il vaccino diventerà disponibile per i bambini della fascia 5-11 anni dal 13 dicembre. A partire dal 15 dicembre l’obbligo vaccinale sarà esteso non solo al personale sanitario e agli operatori delle RSA ma anche al personale amministrativo della sanità, a docenti e personale amministrativo della scuola, ai militari e alle forze di polizia, compresa la polizia penitenziaria, al personale del soccorso pubblico. Infine, il 31 dicembre finirà formalmente lo stato di emergenza e il Governo dovrà decidere su un’eventuale proroga e sulle modalità con cui dichiararla.

Potrebbe interessarti