Cronaca Italia

Massimo Ferrero arrestato dalla Guardia di Finanza per bancarotta: le accuse al presidente della Sampdoria

Massimo Ferrero è stato arrestato dalla Guardia di Finanza per bancarotta. Sul presidente della Sampdoria e su altre 5 persone ricadono le accuse di bancarotta e di reati finanziari.
Massimo Ferrero

Il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero è stato arrestato dalla Guardia di Finanza con l’accusa di aver compiuto un reato di bancarotta. Le forze dell’ordine lo avrebbero fermato a Milano. Nel mirino dell’inchiesta vi sarebbero altre 5 persone, per le quali sarebbero stati disposti i domiciliari.

Massimo Ferrero arrestato: le accuse al presidente della Sampdoria

La procura di Paola ha condotto un‘inchiesta che ha portato in queste ore all’arresto di Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria. Come spiega TgCom24, alla base delle indagini vi sarebbero reati societari e di bancarotta. A quanto si apprende, la squadra della Sampdoria, della quale Ferrero è presidente, non sarebbe coinvolta nelle indagini.

Attualmente l’imprenditore dovrebbe trovarsi presso il carcere milanese di San Vittore. Oltre a lui sarebbero state fermate altre 5 persone. Per loro sarebbero però stati disposti gli arresti domiciliari. Fra queste persone vi sarebbero anche Vanessa e Giorgio Ferrero, la figlia e il nipote del presidente della Sampdoria. La dimora romana di Ferrero sarebbe stata perquisita.

Stando alle prime informazioni emerse, pare che Massimo Ferrero sia stato arrestato per reati annessi al fallimento di alcune società aventi sede in Calabria.

Il legale Giuseppina Tenga ha confermato a LaPresse tale versione, ribadendo l’estraneità della squadra ligure ai fatti inclusi nell’inchiesta.

Massimo Ferrero, alla guida della Sampdoria

Come ricorda la Gazzetta dello Sport, solo nella giornata di ieri Massimo Ferrero ha preso parte alla partita della Sampdoria contro la Lazio allo stadio Ferraris.

Il presidente della società avrebbe assistito all’intera gara, per poi lasciare l’impianto sportivo subito in seguito all’ultimo minuto di gioco. Nelle ultime ore aveva smentito parlando con la testata l’ipotesi di un cambio di allenatore attuale, D’Aversa.

Nella giornata di domani avrebbe dovuto prendere parte insieme ai presidenti di Spezia e Genoa, ad alcuni tesserati e alle autorità cittadine a un incontro ufficiale presso il Palazzo della Borsa. Dato il suo attuale arresto però sembra che per lui non sarà possibile partecipare all’evento.

Potrebbe interessarti