TV e Spettacolo

Natale Giunta, grave incidente per lo chef de La Prova del Cuoco: fratture e intervento, la foto su Instagram

Natale Giunta, lo chef de La Prova del Cuoco, vittima di un brutto incidente che gli è costato un naso rotto e un intervento. Il suo racconto su Instagram.
incidente per natale giunta

Grave incidente per Natale Giunta, popolare volto della tv per la sua partecipazione alla Prova del Cuoco. Come denunciato dallo stesso tramite i suoi profili Instagram, è stato vittima di una caduta per le strade di Palermo. La prognosi sarebbe di 40 giorni ed è stato necessario sottoporlo ad un intervento.

Incidente per Natale Giunta a Palermo: lo sfogo sui social

Tutto sarebbe accaduto nella notte di venerdì: brutto incidente per Natale Giunta a Palermo. Lo chef, celebre sul territorio per essersi rifiutato di pagare il pizzo alla mafia e raccontando il tutto anche nel suo libro, è stato protagonista di una caduta a quanto pare causata da un dissesto sul manto stradale.

Il volto de La Prova del Cuoco si è sfogato ore fa con un post su Instagram.

Una Città che invita i propri cittadini al green, una Città che lancia i monopattini come un cambiamento educativo nella mobilità – ha iniziato a scrivere, salvo poi cambiare bruscamente tono – Una Città che rischi la vita con tutte le buche che ci sono in giro“. A causare l’incidente mentre si trovava sul monopattino, infatti, sarebbe stata proprio una delle tante buche di cui si lamentano i cittadini palermitani: “Grazie per come gestite le strada, le buche“.

Naso rotto e intervento per Natale Giunta dopo la caduta

Nel suo post Instagram, correlato dalle foto di un Natale Giunta incerottato e della buca che ne ha causato la caduta, lo chef palermitano racconta poi gli esiti della stessa: “Un naso rotto, punti in testa e traumi ovunque“.

Giunta è stato anche operato al naso e, secondo quanto riportano le fonti locali, la sua prognosi sarebbe di 40 giorni.

Infine, Giunta ha anche riservato parte del messaggio a chi lo ha aiutato: “Ringrazio quelle persone che venerdì sera mi hanno soccorso a Piazza Sturzo, ricordo solo che avevano le loro mani piene di sangue senza conoscermi“.

Un pensiero anche ai sanitari: “Ringrazio Il pronto soccorso del Civico, Ringrazio Dario Palazzolo per avermi operato. Grazie Salvo Mularo per avermi sedato“.

Potrebbe interessarti