Cronaca Italia

Torino, anziana lascia un enorme eredità al comune: più di 2 milioni di euro e la sua abitazione

Un'anziana torinese ha lasciato in eredità al comune un enorme cifra di denaro e la sua abitazione. Un gesto che sottolinea una grande gentilezza e fiducia nelle istituzioni.
Torino, anziana lascia un enorme eredità al comune: più di 2 milioni di euro e la sua abitazione

Un’anziana signora di Torino ha deciso di lasciare alla sua città un’ingente somma di denaro come eredità. A quanto pare, la donna non avrebbe mai reso noto di essere in possesso di una tale quantità di soldi quando era in vita. Il suo gesto, è stato accolto con grande favore e interpretato come un atto di grande generosità.

Anziana lascia più di 2 milioni di euro in eredità al comune di Torino

L’anziana donna torinese avrebbe, come riporta La Repubblica, lasciato in eredità al comune di Torino ben 2 milioni e 300 mila euro. Ma non si sarebbe limitata a questa enorme cifra. La signora avrebbe infatti donato anche la sua abitazione di sei stanze in via Albenga, in zona Stadio Filadelfia.

Il nome della donna, sempre secondo la Repubblica, sarebbe Francesca Bombarda, e su di lei non si sa molto, solamente che aveva 79 anni e capelli corti. È venuta a mancare a marzo scorso. I suoi conoscenti la descriverebbero oggi come gentile, tranquilla e sicuramente amareggiata per la sua solitudine a seguito della morte del marito. La donna, vedova e senza figli o parenti stretti, viveva da sola nella sua abitazione, con l’unica compagnia dei suoi cani e di qualche amica.

Torino accetta l’eredità dell’anziana che ha lasciato oltre 2 milioni di euro alla città

Tra i suoi conoscenti, nessuno avrebbe mai pensato che la signora possedesse una ricchezza tanto elevata.

La sua casa, infatti, era modesta, ed il suo stile di vita piuttosto umile. Il comune di Torino, appurata l’assenza di debiti, accetterà la donazione.

La presidentessa della commissione di bilancio Anna Borasi ha auspicato si possa ricordare la gentilezza dell’anziana tramite una targa a lei dedicata. Mentre la vicesindaca Michela Favaro ha dichiarato: “Il gesto di questa donna è un segno di attaccamento alla città in cui ha vissuto.

È la prova che esistono ancora persone che vedono le istituzioni come punto di riferimento”.

Quello di Francesca Bombarda sarebbe quindi un gesto di fiducia nelle istituzioni e nella città in cui abitava. Una gentilezza che permetterà al comune di Torino di tirare una boccata di aria fresca per quanto riguarda le sue casse.

Potrebbe interessarti