Good News

I bambini delle scuole primarie disegnano le luci natalizie da esporre nelle strade della città

Da 19 anni la piccola città scozzese di Newburgh fa realizzare, ai bambini delle scuole primarie, dei disegni. Il migliore viene esposto come luce natalizia nelle strade della città.
Luci natalizie

I bambini delle scuole locali hanno creato e realizzato le luci natalizie che sono state poi esposte nelle strade. È successo a Newburgh, un villaggio del Fife in Scozia, nel Regno Unito. La città da anni ama avere delle luci natalizie eccentriche e stravaganti. Nel 2020, durante il periodo della pandemia, gli abitanti di Newburgh hanno ammesso di credere che queste luci abbiano portato un po’ più di allegria festiva.

Le luci natalizie di Newburgh, una città addobbata a festa

Molte città, durante il periodo di Natale, mirano ad una realizzazione perfetta e esemplare delle luci natalizie. Invece la piccola città scozzese di Newburgh ha deciso di intraprendere una strada differente e di esibire delle illuminazioni semplici e bizzarre.

Ogni anno, da quasi due decenni, le luci esposte derivano dall’immaginazione e dalla fantasia dei bambini di Newburgh, ai quali viene richiesto di disegnare ipotetici progetti da trasformare poi in decorazioni luminose reali. Solitamente infatti, si seleziona il disegno di un allievo della scuola primaria e lo si riporta in vita in un’esultanza di colori natalizi.

La tradizione delle luci natalizie progettate dai bambini esiste da 19 anni, ma nessuno ricorda chi l’abbia promossa.

“Forse quell’anno c’era un insegnante della scuola locale nel comitato, ma nessuno ricorda. Tutto quello che sappiamo è che è diventato un concorso annuale e tutti gli alunni hanno partecipato ai loro disegni, uno dei quali è stato scelto per trasformarsi in una luce”, ha dichiarato il capo del Newburgh Action Group, Shona Gray, l’organizzatrice delle luci, alla BBC Scotland. Il processo è ben consolidato: si seleziona un numero limitato di disegni e si inviano alla produzione. Blachere è l’azienda che decide quale disegno verrà esposto come luminaria e che quindi sceglie il vincitore.

Isla Ferguson: la vincitrice della competizione delle luci natalizie del 2011

Isla Ferguson attualmente ha 15 anni, nel 2011 ha vinto la competizione delle luci natalizie. Nonostante siano passati 10 anni dalla vittoria, Isla si sente tutt’oggi orgogliosa quando la sua illuminazione si accende ogni anno: “Sono stata ispirata a disegnare un angelo dopo aver interpretato il ruolo di un angelo nel presepe della scuola. Volevo anche fare un disegno che la città non avesse già. È una grande competizione nella scuola perché tutti vogliono davvero che i loro disegni prendano vita e illuminino la città ogni anno.

Quando vinci puoi accendere le luci, c’è un conto alla rovescia e ti senti come una celebrità locale. Mi è stato detto che avevo vinto ad un’assemblea di Natale a scuola, è stata una tale sorpresa”.

“Spero di continuare a vederle quando sarò più grande, così posso avere quel legame con la città e la comunità.

Spero che saremo ancora in grado di mantenerli per molto tempo e ottenere nuovi vincitori” ha continuato la vincitrice Isla Ferguson.

Le illuminazioni della città nel periodo della pandemia da Covid-19

Nel periodo natalizio del 2020, colpito dal Covid-19, vi erano pochi fondi per portare a termine la progettazione delle luci come negli anni precedenti.

Il gruppo d’azione della comunità ha ritenuto che le spese per mettere in scena lo “spettacolo di luminarie” fossero eccessive: “Ci costa circa £ 7.000 conservare le luci, montarle, smontarle e ripararle ogni anno” ha affermato l’organizzatrice Shona Gray. Ma le donazioni del negozio di beneficenza locale, del club di bowling e delle famiglie locali hanno fatto sì che, nonostante il periodo difficile, le luci venissero accese. Gli abitanti del posto erano davvero felici di questo evento.

Questa storia, come tutte le storie natalizie, ha un lieto fine.

Persone da tutto il mondo hanno fatto delle donazioni alla cittadina di Newburgh, nonostante non ci siano mai state, affinché le luci natalizie si accendano anche quest’anno.

Potrebbe interessarti