Cronaca Italia

17enne travolto da un pirata della strada la notte di Natale. Il colpevole fugge, lui chiama disperato il padre

Un 17enne è stato travolto il giorno di Natale da un'automobile. La persona alla guida non si è fermata a prestare soccorso e lui ha chiamato, gravemente ferito, il padre.
17enne travolto da un pirata della strada la notte di Natale. Il colpevole fugge, lui chiama disperato il padre

Nelle prime ore del giorno di Natale, in provincia di Modena un 17enne è stato travolto da un pirata della strada. Lo scontro è avvenuto poco lontano da casa sua, a causa dell’impatto con un’automobile proveniente dalla direzione opposta. Dopo l’impatto violentissimo il giovane è stato ricoverato e al momento si trova in prognosi riservata. Chi era alla guida lo ha abbandonato senza prestare soccorso.

17enne travolto da un pirata della strada: l’incidente in provincia di Modena

La giovane vittima dell’incidente si trovava alla guida della sua Ape Car sulla Sp 32, a 300 metri dal bivio con via Aradonica, in provincia di Modena, quando è stata travolta da una macchina.

L’adolescente stava tornando a casa, all’incirca alle 4 di notte, dopo aver festeggiato il Natale al bar di Frassinoro. L’automobile che lo ha colpito proveniva dal senso opposto. Per evitare l’impatto frontale, ha dovuto sterzare a destra. La sua vettura è rimasta in bilico sulla scarpata. Lui invece, spiega Fanpage.it, avrebbe effettuato un volo di ben sei metri, prima di finire in mezzo ai rovi. La persona che lo ha travolto sarebbe fuggita senza prestare alcun tipo di soccorso.

Travolto e abbandonato da un pirata della strada, la chiamata disperata al padre dopo l’incidente

Dopo essere caduto nella scarpata, il 17enne sarebbe riuscito a telefonare al padre, informandolo allarmato di quanto accaduto.

“Papà mi hanno travolto. Stanno scappando e mi lasciano qui nella scarpata” le sue parole riportate da La Gazzetta di Modena. Preoccupato, l’uomo sarebbe quindi uscito di casa per mettersi in cerca del figlio. Dapprima avrebbe trovato l’Ape Car in bilico fra le piante. “Mio figlio era in mezzo ai rovi, gridava per il male. Il viso era una maschera di sangue e aveva una gamba girata all’indietro. Non dimenticherò mai quella visione” avrebbe spiegato.

Sul posto sono poi giunti i soccorritori del 118 e i carabinieri del Radiomobile di Pavullo. Il 17enne è stato trasportato in ambulanza a Baggiovara. I medici avrebbero riscontrato numerose fratture: al bacino, al femore, alla tibia, al naso e al perone. L’adolescente avrebbe già subito due operazioni, al volto e alla gamba. Attualmente si trova ricoverato in terapia intensiva. Le sue condizioni di salute pregresse avrebbero contribuito a rendere necessaria la prognosi riservata.

Il 17enne avrebbe infatti la sindrome Crigler-Najjar, che colpisce il fegato causando il deficit cronico di un enzima.

17enne travolto: paura per le sue condizioni di salute

Il padre del 17enne avrebbe ammesso di essere particolarmente preoccupato per le condizioni di salute del giovane. “Mio figlio ha sempre fatto il trattamento di 10 ore che serve a curare questa condizione di notte per poter avere una vita normale di giorno” avrebbe dichiarato. “In ospedale però non è possibile avere l’istallazione che abbiamo a casa” avrebbe aggiunto. “Abbiamo contattato l’associazione Ciami di Bologna per avere una lampada portatile da mettergli in ospedale, ma non sappiamo quanto effetto avrà” avrebbe infine concluso l’uomo.

Proprio il giorno di Natale, forse preso dal rimorso, l’investitore si sarebbe recato presso i carabinieri, per costituirsi. Su di lui penderebbero ora le accuse di omissione di soccorso e lesioni stradali gravi.

Potrebbe interessarti