Good News

Uomo in tuta alare vola sopra il cratere di un vulcano attivo: è il primo a compiere l’impresa

Un temerario di origini cilene avrebbe attraversato in volo, con una tuta alare, il cratere di un vulcano attivo. L'impresa da record lo ha reso noto nel mondo.
Uomo in tuta alare vola sopra il cratere di un vulcano attivo: è il primo a compiere l’impresa

Mentre una parte di noi preferisce vivere una vita tranquilla, sono molti gli amanti del brivido. Molte persone adorano mettersi in condizioni potenzialmente pericolose o che possano concedergli anche pochi secondi di adrenalina. Sport e attività come il bungee-jumping o il paracadutismo nascono proprio da questa costante ricerca del brivido. Una ricerca che, in alcuni casi, può portare a compiere delle vere e proprie imprese, come nel caso di Sebastiàn Álvarez che ha battuto un particolare record con la sua tuta alare.

Tuta alare, il record di Sebastián Álvarez

Sebastián Álvarez è sicuramente un grande amante degli sport adrenalinici e l’impresa da lui compiuta ne è una chiara dimostrazione.

Secondo la CNN, a novembre del 2021, Sebastián ha portato a termine uno dei voli più estremi della sua carriera. Di fatto, l’uomo ha volato dentro e fuori da un vulcano attivo, non con un aereo o un elicottero, ma indossando una tuta alare. Un’impresa che, data la sua pericolosità, non era mai stata tentata prima. Per il suo volo da brivido, Sebastián ha deciso di optare per uno dei luoghi mozzafiato della sua patria, il Cile. La scelta di questo giovane atleta sarebbe, quindi, ricaduta sul vulcano di Villarica, uno dei più attivi e pericolosi del Cile, tanto da essere spesso definito “la casa del diavolo”.

Álvarez si sarebbe gettato da un elicottero a più di 3500 metri di altitudine, giungendo, grazie alla sua tuta alare, ad una velocità di circa 280 km/h. Nonostante la difficoltà dell’impresa, data dall’altitudine e l’attività del vulcano, Sebastián sarebbe riuscito ad attraversare in volo il cratere, largo ben 200 metri. Per il volo sono stati necessari numerosi calcoli e ben un anno di preparazione ma, proprio grazie a questa fase preliminare, l’impresa è terminata nel migliore dei modi.

Sebastián Álvarez: dal paracadutismo alla tuta alare

Lo stesso Álvarez ha raccontato di aver sognato di volare sin dalla sua infanzia.

Proprio per questo Sebastián si sarebbe unito alle forze aeree cilene, con cui avrebbe iniziato a sperimentare le prime esperienze adrenaliniche che avrebbero formato la sua carriera. Inizialmente, infatti, avrebbe fatto esperienza come pilota, successivamente, invece, si sarebbe avvicinato al mondo del paracadutismo.

Da qui nasce una profonda passione, portata anche al di fuori del lavoro, per il paracadutismo. Con il tempo, però, per Sebastián il bisogno di adrenalina è cresciuto a dismisura, spingendolo nel mondo del volo in tuta alare.

Un crescendo di esperienze sempre più adrenaliniche che, quest’anno, lo hanno condotto alla sua impresa più temeraria.

Potrebbe interessarti