Pensioni

Pensione anticipata con Quota 102, chi potrà averla tra pochi mesi: i requisiti da rispettare

Con il 2022 si attiva il nuovo strumento di pensionamento anticipato Quota 102. Ecco chi potrà utilizzarlo già tra pochi mesi e quali sono i requisiti per poterlo richiedere.
Pensione anticipata con Quota 102, chi potrà averla tra pochi mesi: i requisiti da rispettare

I primi pensionamenti anticipati con il nuovo strumento Quota 102 sono attesi già entro la prima metà del 2022. Ecco quali sono i requisiti per accedere a Quota 102 e chi potrà già utilizzarlo per andare in pensione prima dei 67 anni di età.

Come funziona il pensionamento anticipato con Quota 102 e chi può già richiederlo

Con la fine del 2021 si è conclusa anche l’epoca di Quota 100, sostituita da Quota 102 per tutto il 2022. Per poterne usufruire occorre avere almeno 64 anni di età e aver maturato 38 anni di anzianità contributiva. Anche per questo nuovo strumento di accesso alla pensione sono previste le finestre trimestrali e semestrali: in particolare, i primi pensionamenti anticipati con Quota 102 sono attesi il 1° maggio 2022 per i lavoratori nel settore privato e il 1° agosto per i dipendenti del settore pubblico.

Chi maturerà 38 anni di contributi nel 2022 potrà quindi accedere a Quota 102 se è nato prima del 31 dicembre 1958 e potrà riscuotere il diritto al pensionamento anche nei prossimi anni.

In pensione con Quota 102, quali contribuzioni si possono cumulare

Con Quota102 è possibile andare in pensione in anticipo anche in regime di cumulo. I lavoratori interessati potranno cioè contare sulle contribuzioni accreditate nell’assicurazione generale obbligatoria, nelle forme esclusive (per esempio dei pubblici dipendenti) e sostitutive (gestite dall’Inps), ma anche sulla gestione separata Inps.

Non si potranno invece conteggiare le contribuzioni presso le Casse dei liberi professionisti. La pensione ottenuta tramite Quota 102 non si può cumulare con altri redditi derivanti da lavoro dipendente o autonomo. Possono costituire un’eccezione solo i redditi che derivano da un’attività autonoma occasionale e che rispettino il limite di 5.000€ lordi annui. Questo divieto potrà però decadere quando il lavoratore raggiungerà l’età adatta per l’accesso alla pensione di vecchiaia, al momento pari a 67 anni, e i relativi requisiti.

Le scadenze da ricordare per andare in pensione con Quota 102

Per accedere al pensionamento anticipato con Quota 102, il personale scolastico e Afam che sia in possesso dei requisiti dovrà presentare la domanda di cessazione del servizio entro la scadenza del 28 febbraio 2022. Per i dipendenti pubblici c’è invece la possibilità di domandare l’anticipo del trattamento di fine rapporto o fine servizio con le condizioni economiche agevolate previste per Quota 100.

Infine, anche i lavoratori che hanno maturato i requisiti di accesso a Quota 100 entro il 31 dicembre 2021 (62 anni di età e 38 di contributi) manterranno il diritto di pensionamento anche dopo l’apertura dell’apposita finestra.

Potrebbe interessarti