Cronaca Nera

Strangolato a Trieste, 17enne rapito e ucciso: il movente sembrerebbe una lite per una ragazza

Un 17enne è stato rapito e strangolato a Trieste, presumibilmente da un coetaneo, ex della ragazza che stava frequentando. Il padre accusa un 21enne dell'omicidio.
17enne ucciso a trieste

Sarebbe stato ucciso da un 21enne Robert Trajkovich, 17enne triestino di origini serbe il cui corpo è stato rinvenuto nel sottoscala di un affittacamere nella città di Trieste. Il giovane era scomparso da due giorni, come denunciato dai familiari. Il presunto assassino avrebbe agito per motivi di gelosia legati a una lite per una ragazza, ex del 21enne che frequentava al momento Trajkovich. Durissime le parole del padre che accusa il sospettato di aver teso al figlio un’imboscata.

17enne sequestrato e ucciso a Trieste: il movente sarebbe la gelosia

Secondo quanto emerso finora, Robert Trajkovich, 17 anni, stava uscendo per andare a trovare una ragazza quando un 21enne, ex della giovane, lo avrebbe attirato nella sua auto.

Il giovane sarebbe stato quindi rapito, per poi essere strangolato tra il 7 e l’8 gennaio. Il suo corpo è stato nascosto in una palazzina in via Rittmeyer 13, dove si troverebbe un affittacamere.

La notte seguente sarebbe stato fermato con il sospetto di aver ucciso Trajkovich un 21enne. Sarebbe stato impossibile interrogarlo, dato che il sospettato avrebbe accusato un malore e sarebbe stato quindi portato in ospedale. Il giovane di origini marocchine, che potrebbe aver agito con un complice, sarebbe stato sentito dagli investigatori questa mattina.

Per lui sarebbe stato disposto un fermo mentre è al vaglio la sua posizione.

Il padre di Trajkovich: “Vittima di un’imboscata”

Ha espresso la sua rabbia il padre di Robert Trajkovich, Peter: “Mio figlio è stato vittima di un’imboscata. Robert aveva un appuntamento con la sua ragazza in una struttura ricettiva“, spiega l’uomo, “Il suo ex fidanzato, un 20enne di origini marocchine, era geloso.

Gli ha teso un’imboscata. Robert aveva avvisato che stava arrivando dal rione di S.Giacomo. L’ex ragazzo si trovava con la giovane.

Quindi è sceso, gli sarebbe andato incontro e l’avrebbe strangolato. C’era anche un romeno con lui. Non si sa se l’hanno messo in macchina o se l’hanno strangolato subito“. La famiglia aveva denunciato la scomparsa del 17enne, allarmata non vedendolo rientrare. Sul corpo è stata disposta l’autopsia dalla Procura, che domani aprirà il fascicolo per il reato di omicidio volontario.

Potrebbe interessarti