Economia e Lavoro

Che cos’è il congedo parentale Covid e fino a quando si può richiedere: i dettagli e le ultime novità

Ci sono buone notizie per il congedo parentale Covid: ecco come funziona questo strumento e in che modo può essere richiesto dai genitori.
Che cos'è il congedo parentale Covid e fino a quando si può richiedere: i dettagli e le ultime novità

Buone notizie per i genitori che debbano assistere i figli positivi al Coronavirus che si trovino in quarantena oppure in didattica a distanza. Ci sono infatti novità per quanto riguarda la possibilità di richiedere l’apposito congedo parentale previsto per i genitori lavoratori.

Congedo parentale nel caso di minori positivi al Covid: che cos’è e come funziona

I genitori che abbiano figli con meno di 14 anni positivi al Covid, e che quindi siano sottoposti a quarantena da contatto, oppure siano in una situazione di attività didattica o educativa in presenza sospesa o con centri diurni assistenziali chiusi, potranno contare sull’apposito Congedo parentale SARS CoV-2 fino al 31 marzo 2022.

Il termine di questo strumento era infatti stato fissato al 31 dicembre 2021 ma era stato prorogato tramite il decreto approvato il 24 dicembre. La domanda per richiedere il congedo parentale è stata attivata sul portale dell’Inps e ora è disponibile per la compilazione. Tale congedo consiste in “un periodo corrispondente, in tutto o in parte, alla durata dell’infezione da SARS CoV-2, alla durata della quarantena da contatto del figlio, ovunque avvenuto, nonché alla durata del periodo di sospensione dell’attività didattica in presenza o di chiusura dei centri diurni assistenziali” come si legge sul sito dell’Istituto.

Come fare domanda per il congedo parentale se si ha un figlio positivo al Covid

Questa misura è rivolta ai lavoratori dipendenti impiegati sia nel settore pubblico sia in quello privato. Dovrebbe consentire la possibilità di conciliare l’assistenza ai figli con la difficoltà o l’impossibilità di svolgere il proprio lavoro in smartworking ed è stato prorogato fino al nuovo termine dello stato di emergenza, anch’esso posticipato al 31 marzo 2022.

Per presentare domanda per questo tipo di congedo parentale è possibile scegliere 3 soluzioni:

  • Accedere al sito dell’Inps tramite credenziali di Sistema Pubblico di Identità Digitale SPID (con livello di sicurezza pari almeno a 2), Carta di Identità Elettronica CIE o Carta Nazionale dei Servizi CNS. In questo caso occorrerà accedere alle domande di “Maternità e congedo parentale lavoratori dipendenti, autonomi, gestione separata”;
  • Contattare il contact center integrato dell’Inps;
  • Rivolgersi a un caf.

Potrebbe interessarti