Good News

Anziana dona la sua casa alla comunità indigena: il gesto per ripagare gli aborigeni della sofferenza vissuta

Un'anziana donna ha preso una sorprendente decisione: donare la sua casa alla comunità indigena. Grazie a questa sua scelta, Lidia spera di poter ispirare anche altri a fare lo stesso.
Anziana dona la sua casa alla comunità indigena: il gesto per ripagare gli aborigeni della sofferenza vissuta

Spesso, nel continente americano e non solo, vengono dimenticate le controversie legate alla sottrazione dei territori precedentemente di proprietà dei nativi americani. Un’anziana donna dell’Ontario (una provincia del Canada) ha preso, però, una decisione incredibile a tal proposito. Ha infatti donato la sua casa alla comunità indigena, nella speranza che altri seguano il suo esempio.

Lida dona la sua casa agli aborigeni: l’autrice del gesto di generosità

Secondo quanto riportato dall’Ontario Aboriginal Housing Services, Lidia Tromp, un’anziana dell’Ontario, ha scelto di donare la sua casa alla comunità indigena.

La donna ha preso l’importante decisione nel momento del suo trasferimento in una casa di riposo. Lidia è nata e cresciuta in Olanda, trasferendosi successivamente nella sua casa in Ontario, dove ha vissuto per 55 anni. Una volta arrivata nell’abitazione, Lidia fece un’interessante scoperta, notando un fermalibri in ferro all’interno di un armadio. Ciò che rendeva tanto speciale l’oggetto era l’immagine che raffigurava, una persona accasciata sul dorso di un cavallo. La donna associò immediatamente tale raffigurazione alla sofferenza e l’oppressione degli indigeni, privati della loro terra e dei loro figli.

Proprio questa immagine, legata ad un concetto tanto doloroso, ha ispirato Lidia nella sua decisione.

Dona la sua casa agli indigeni, la decisione dell’anziana signora

Con l’aiuto di un avvocato, e a seguito di un’ispezione della casa, la decisione di Lidia è stata approvata.

La sua casa è stata donata agli indigeni. Grazie alla sua decisione, l’Ontario Aboriginal Housing Services potrà fornire un abitazione sicura ad una famiglia indigena, dando priorità a senzatetto, vittime di violenze o di traffico sessuale e famiglie che vivono nei rifugi. Lei andrà invece ad abitare in una casa di riposo.

Per anni, pur dovendo affrontare più di un lavoro contemporaneamente in modo da pagare il mutuo, Lidia non ha mai dimenticato di aiutare i più bisognosi. L’anziana, infatti, non è nuova a gesti di tale gentilezza. Nel corso della sua vita ha realizzato più di 10.000 bambole fatte a mano, regalandole a bambini di tutto il mondo.

Potrebbe interessarti