Spettacolo

Nek svela il retroscena del suo incidente alla mano: “Non riesco ancora a suonare la chitarra”

Nek ha raccontato nel dettaglio l'incidente che ha avuto un anno fa, a causa del quale al momento l'uso della mano è compromesso. Il cantante ha ammesso di non riuscire a suonare la chitarra.
Nek svela il retroscena del suo incidente alla mano: "Non riesco ancora a suonare la chitarra"

Più di un anno fa Filippo Neviani, in arte Nek, ha avuto un grave incidente mentre si trovava nella sua casa in campagna. L’artista si è infatti tagliato la mano mentre utilizzava un utensile e, ancora oggi, ha problemi sia in ambito quotidiano quanto con la chitarra (un degli strumenti musicali con cui lavora). Lo ha rivelato di recente nel corso di una lunga intervista, nella quale ha raccontato anche i dettagli dell’incidente.

Nek, l’incidente nella sua casa in campagna

Nek è stato di recente ospite nel programma di Fabio Fazio, Che Tempo che Fa, per presentare il suo nuovo libro – A mani nude – e ne ha approfittato per ripercorrere i drammatici momenti subito dopo l’incidente avuto più di un anno fa.

L’artista ha spiegato che in quel momento si trovava nella sua casa in campagna, nel bel mezzo della pandemia Covid: “Dopo un’attenta analisi di quello che ho vissuto credo che l’incidente sia il frutto anche del lockdown che stavo vivendo e nel quale siamo stati tutti messi a dura prova – rivela l’artista – Un iperattivo come me in gabbia impazzisce“.

Mentre dunque si trovava alle prese con una sega circolare, in un attimo di disattenzione, si è tagliato la mano, che ha iniziato copiosamente a sanguinare: “Se fossi rimasto più del dovuto nella mia casa in campagna, in attesa dei soccorsi, nel peggiore dei casi sarei morto dissanguato – spiega al conduttore del programma – nei migliori avrei perso i sensi.

Invece, ho avuto il sangue freddo di prendere l’auto e di guidare fino al Pronto Soccorso di Sassuolo“.

“Ho rischiato di perdere medio e anulare”, le drammatiche conseguenze

Ancora oggi, spiega il cantante, è alle prese con le drammatiche conseguenze dell’incidente: “La mia mano ora è all’80% della sua funzionalità. Non riacquisirò forse la capacità che ha la mano destra, però sto abituandomi e tornando a essere un musicista – ha rivelato il cantante in una precedente intervista con Il Resto del CarlinoNon riesco ancora a suonare la chitarra, ma posso farlo con la batteria, il basso e il pianoforte.

È già importante che sia tutta intera: ho rischiato di perdere medio e anulare“.

Fortunatamente, dunque, il cantante sta recuperando piano piano la funzionalità ed è ancora in grado di utilizzare ancora alcuni degli strumenti musicali con cui solitamente lavora; tuttavia ha spiegato che il peggio accade di mattina, momento in cui la sua mano non reagisce come dovrebbe: “La mattina rimettere in azione la mano non è semplice.

Ho ancora dei momenti di sconforto. Per me che non ho pazienza, è una prova ancora più dura” rivela nel corso dell’intervista, aggiungendo anche che l’indicente gli ha però insegnato anche a valorizzare ogni secondo della sua vita.

Potrebbe interessarti