Economia

Bonus in bolletta di luce e gas, cosa c’è da sapere e come capire se è stato applicato: i dettagli

Il bonus in bolletta è uno degli strumenti predisposti contro i rincari di luce e gas. Cosa c'è da sapere su questa agevolazione: come richiederla e come capire se è già stata applicata.
Bonus in bolletta di luce e gas, cosa c'è da sapere e come capire se è stato applicato: i dettagli

Il bonus bollette è una delle misure del Governo per contrastare i rincari su luce e gas. Si tratta di un’agevolazione attiva già da tempo, che però quest’anno presenta alcune novità. Ecco come funziona, chi ne ha diritto e come si fa a sapere se l’agevolazione è stata detratta dalla bolletta.

Bonus bollette luce e gas, chi ne ha diritto e quali sono i requisiti

Il bonus bollette si presenta come sconto diretto nelle fatture di luce e gas dei soggetti che ne hanno diritto. Possono accedere al bonus bollette le persone che soddisfano uno di questi requisiti:

  • Avere un Isee inferiore a 8.265€;
  • Avere un Isee inferiore a 20.000€ se il nucleo famigliare ha più di 4 membri;
  • Essere titolari di Reddito o Pensione di Cittadinanza;
  • Avere necessità di utilizzare apparecchiature salvavita per malattie gravi.

Come richiedere il bonus bollette e quali documenti presentare

Nel 2022 non sarà necessario presentare alcuna domanda presso i Comuni o i Caf. I soggetti che rispettano i requisiti richiesti riceveranno infatti in automatico l’agevolazione dall’Autorità Arera, previa presentazione di una Dichiarazione Sostituiva Unica e di un indicatore Isee aggiornati. Sulle bollette della luce è possibile avere uno sconto di 128€ se il nucleo famigliare ha al massimo 2 componenti, di 151€ per nuclei con massimo 4 componenti e di 177€ se nel nucleo famigliare sono comprese più di 4 persone.

Gli importi del bonus in bolletta del gas è invece più vario, perché dipende dalla zona climatica di residenza e dalle modalità di utilizzo della fornitura.

Come sapere se si è ricevuto il bonus in bolletta di luce e gas

Il bonus in bolletta di luce e gas deve invece essere richiesto presso il proprio Comune o un Caf abilitato nel caso in cui un ammalato grave abbia necessità di apparecchi salvavita. È possibile capire se il bonus è stato applicato verificando l’importo nelle bollette di luce e gas e controllando sotto la voce “dettaglio fiscale”.

Potrebbe interessarti