Economia

Bonus alberghi, quali sono le spese incluse nella detrazione all’80%: pubblicata la lista del Ministero

Il bonus alberghi permetterà di coprire numerose spese, descritte dal Ministero del Turismo in un elenco appena pubblicato. Ecco quali sono e come si richiede questo bonus.
Bonus alberghi, quali sono le spese incluse nella detrazione all'80%: pubblicata la lista del Ministero

È stato soprannominato Superbonus 80% o Bonus alberghi ed è rivolto alle imprese turistiche, consentendo numerose agevolazioni con un credito d’imposta all’80%. Ora il Ministero del Turismo ha pubblicato l’elenco di spese che possono essere coperte con questo incentivo.

Bonus alberghi, quali sono le spese che si possono coprire per la riqualificazione

Il Bonus all’80% per gli alberghi e le imprese turistiche era stato disposto tramite Decreto in data 6 novembre e prevede un credito d’imposta fino all’80% e un contributo a fondo perduto. Com’è appena stato diffuso dal Ministero del Turismo, sono numerosi gli interventi compresi in questa agevolazione.

Per gli interventi di riqualificazione è possibile includere tutti i lavori necessari per migliorare il comportamento antisismico dell’edificio, ma anche l’acquisto di beni destinati a strutture esistenti e già in regola. Per poter usufruire del bonus, però, ogni miglioramento avrà bisogno di essere accertato da un tecnico.

Le spese incluse nel bonus alberghi tra barriere architettoniche e Wi-Fi

Il Superbonus 80% per le imprese turistiche coprirà anche altre tipologie di interventi e spese. Per esempio, è possibile utilizzarlo per eliminare le barriere architettoniche, eseguendo quindi lavori di sostituzione di finiture, rifacimento di scale e ascensori e realizzazione di impianti igienico-sanitari adatti.

Si potranno inoltre realizzare balconi o logge, sostituire serramenti interni ed esterni e ripristinare edifici preesistenti che siano crollati oppure demoliti. Nell’elenco del Ministero del Turismo sono incluse anche le spese di realizzazione di piscine termali e di acquisto di mobili e componenti d’arredo. Con questa agevolazione si potranno coprire anche gli acquisti di software, licenze e sistemi per la gestione e la sicurezza degli incassi online, ma anche di dispositivi per i pagamenti elettronici e di modem, router e impianti Wi-Fi.

Quanti fondi ci sono per il bonus alberghi all’80%

Per tutto il 2022 i fondi per il Bonus alberghi all’80% ammontano a 100.000.000€, destinati a salire a 180.000.000€ per il biennio 2023-2024. Come era già stato annunciato in precedenza, una riserva del 50% è dedicata a supportare gli investimenti di riqualificazione energetica, mentre una riserva del 40% è rivolta agli interventi da realizzarsi in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. Per poter richiedere questa agevolazione si attende l’attivazione dell’apposita piattaforma telematica e le domande dovrebbero essere inviate entro 30 giorni dall’apertura.

Potrebbe interessarti