Cronaca dal Mondo

Incendio sul traghetto Euroferry Olympia della Grimaldi nella tratta Grecia-Italia: 14 persone disperse

Un incendio è divampato nella notte sul traghetto Euroferry Olympia della Grimaldi Lines partito dalla Grecia e con destinazione Brindisi. Sarebbero 14 le persone ancora disperse.
traghetto in fiamme

Un incendio è divampato sul traghetto Euroferry Olympia della Grimaldi Lines nella tratta tra la Grecia e l’Italia, a nord di Corfù. Immediate le operazioni di soccorso da parte della Guardia Costiera greca, e che hanno coinvolto anche la Guardia di Finanza italiana. Sarebbero 277 le persone portate in salvo, ma ci sono notizie di circa 14 persone ancora disperse, mentre 2 uomini sarebbero ancora intrappolati sul traghetto.

Incendio sul traghetto tra Grecia e Italia: diverse le persone disperse

Le fiamme sarebbero divampate nella prima mattinata di oggi, mentre il traghetto Euroferry Olympia della Grimaldi Lines transitava vicino le coste di Corfù, all’altezza dell’Albania, nella zona Sar greca.

Il battello era partito dalla città greca di Igoumenitsa ed era diretto a Brindisi con a bordo circa 290 persone, anche se non ci sono ancora notizie ufficiali sul numero dei passeggeri. Le autorità di Corfù hanno informato di aver identificato 277 passeggeri, e secondo l’agenzia di stampa Ana-Mpa sarebbero 14 i dispersi.

A bordo dell’Euroferry Olympia ci sarebbero stati principalmente autotrasportatori greci e bulgari, come riporta ANSA, secondo cui sarebbero stati presenti comunque diversi bambini.

Sarebbero 2 le persone ancora intrappolate nel garage a bordo della nave, con la Guardia costiera greca che sta provvedendo a farli arrivare sul ponte per trarli in salvo. La Grimaldi Lines ha fatto sapere in una nota che non sono stati riportati sversamenti di carburante in mare, e non sarebbe stata compromessa l’integrità del traghetto.

L’intervento della Guardia di Finanza e le testimonianze dei passeggeri

L’evacuazione dall’Euroferry Olympia è iniziata alle 4.30 circa, nonostante i tentativi dell’equipaggio di domare l’incendio. Un imprenditore brindisino ha raccontato ad Adnkronos la terribile esperienza: “Sulle scialuppe c’erano persone che gridavano e vomitavano“, dichiara l’uomo, “Ci sono stati momenti di panico, non lo auguro a nessuno.

C’erano anche bambini. Faceva freddo e le scialuppe stavano imbarcando acqua poiché erano sovraccariche“.

L’imprenditore prosegue raccontando che verso le 5 del mattino “è arrivata la motovedetta della Guardia di Finanza.

La nostra fortuna è stata che si trovava lì vicino. Se siamo vivi lo dobbiamo a questo. Non so dove il fuoco si sia originato e se l’allarme è stato dato subito. Quando sono stato chiamato, verso le 2.20, e sono uscito dalla cabina ho visto il personale di bordo che era già impegnato a spegnere il fuoco in tutti i modi con l’acqua“.

Anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha espresso apprezzamento per l’operato della Guardia di Finanza. Il Quirinale, in una nota, riporta le parole del presidente che “ha chiamato il comandante generale della Guardia di Finanza, generale Giuseppe Zafarana, per fargli i complimenti per il salvataggio dei passeggeri della nave Euroferry Olimpia, operato questa notte  dalla motovedetta Monte Sperone, chiedendogli di esprimere l’apprezzamento e la riconoscenza all’equipaggio della motovedetta”.

Potrebbe interessarti