Sai che...

Le 5 donne che hanno rivoluzionato il mondo e la società: le vite, la storia e i risultati ottenuti

La storia e le vittorie di alcune delle donne che sono passate alla storia per aver sfidato gli stereotipi e le difficoltà della loro epoca.
Le 5 donne che hanno rivoluzionato il mondo e la società: le vite, la storia e i risultati ottenuti

Le donne nel corso della storia dell’umanità hanno fatto grandi azioni, facendo scoperte che hanno rivoluzionato il mondo. Spesso, però, la narrazione storica ha dato molto più spazio ai protagonisti maschili, così come la stessa società, che solo negli ultimi decenni ha cominciato a modificarsi nell’ottica di uno sguardo più attento al femminile.

Giovanna D’Arco: la pulzella d’Orleans finita al rogo

La giovane eroina è divenuta simbolo di libertà e giustizia, venerata dalla Chiesa cattolica e conosciuta come la pucelle d’Orléans. Giovanna D’Arco durante la Guerra dei 100 anni, permise alla Francia di riavere parte del territorio francese caduto in mano agli inglesi.

Catturata dai borgognoni, venne venduta agli inglesi che la sottoposero a processo per eresia e venne condannata al rogo e arsa viva il 30 maggio 1431.

Anna Bolena, la sposa di Enrico VIII

Anna Bolena è un chiaro esempio di donna che non ha voluto sottostare agli ordini di un uomo in una società (quella del 1500) che considerava l’uomo al di sopra delle donne. Fu capace di sfidare il Re d’Inghilterra, Enrico VIII, che sposatosi con Caterina d’Aragona, conobbe Anna Bolena e se ne innamorò. Le propose di diventare amante, ma lei rifiutò.

Il Re, fondò la Chiesa d’Inghilterra, poiché la Chiesa cattolica non gli permise la separazione con Caterina.

Nel 1532 Anna, ormai divenuta la più potente del Regno, si sposò con Enrico VIII, ma non riuscendo a garantirgli un figlio maschio, venne processata e decapitata.

Marie Curie

Una donna che ha dato un contributo umano e scientifico fondamentale, riconosciuta a livello mondiale per le sue doti, è Marie Curie, fisica, chimica e matematica polacca. È nota soprattutto per gli studi sulla radioattività e per la scoperta del polonio (elemento chimico che prende il nome dal paese d’origine di Marie Curie).

Fu l’esposizione alle sostanze radioattive che ne causò la morte, per una grave forma di anemia aplastica. É stata premiata con due premi nobel, uno per la fisica nel 1903 e uno per la chimica nel 1911.

Rita Levi-Montalcini, la vincitrice del premio Nobel

All’interno di questa lista non poteva mancare di certo Rita Levi-Montalcini, anche lei vincitrice di un premio Nobel in Medicina nel 1986, in particolare per la scoperta dell’esistenza del NGF (nerve growth factor).

Rita Levi-Montalcini, nata a Torino, è celebre per le numerose scoperte in ambito scientifico e medico.

É stata inoltre, la prima donna a far parte dell’ Accademia Pontificia delle Scienze.

Margaret Thatcher, la lady di ferro del Regno Unito

Margaret Thatcher, politica britannica è stata Primo Ministro del Regno Unito dal 4 maggio 1979 al 28 novembre 1990, è stato il ministro con il mandato più lungo della storia del Regno Unito e la prima donna ad aver ricoperto tale incarico. Durante il suo mandato, è riuscita a risollevare l’economia inglese, che fino a quel periodo aveva vissuto una forte crisi. Gli anni ’80, nel Regno Unito vengono ricordati come Era Thatcheriana, proprio in suo onore grazie al lavoro svolto per il paese.

Potrebbe interessarti