Cronaca Italia

Matteo Bassetti parla dell’aggressione avvenuta a Genova: “Non voglio che i miei figli crescano così”

L'infettivologo Matteo Bassetti è ritornato sull'aggressione subìta sabato scorso a Genova, definendola "un momento di bassezza rara" e preoccupandosi per il futuro dei suoi figli.
matteo bassetti contro la politica per vaccini

Matteo Bassetti, l’infettivologo da tempo nel mirino dei no-vax per le sue posizioni fortemente a favore della campagna vaccinale, è stato aggredito nella giornata di sabato a Genova. Oggi è tornato a parlare con amarezza di quell’aggressione, esprimendo preoccupazione anche per il futuro dei suoi figli.

Matteo Bassetti senza scorta aggredito a Genova: “A volte pesa questa situazione

Matteo Bassetti, direttore della Clinica di malattie infettive del San Martino di Genova, vive da tempo una realtà fatta di minacce, chiamate e messaggi minatori, campagne di odio sui social e infine aggressioni fisiche.

L’ultima è avvenuta sabato 19 febbraio, in via XX Settembre a Genova, dove stava prendendo da bere con la moglie. “Avevo piacere di passare mezz’ora con mia moglie senza scorta, è stata una mia responsabilità perché non li avevo avvertiti. A volte pesa questa situazione” ha ricordato a L’Italia s’è desta, su Radio Cusano Campus. Bassetti aveva raccontato l’episodio all’Adnkronos spiegando che “questi studenti si sono avvicinati urlandomi di andar via da Genova, perché la mia città non mi vuole, è stato brutto”. Li aveva definiti “gente che dovrebbe studiare e che invece passa la vita, da 50 sabati a questa parte, in piazza a gridare e a insultare il prossimo”, ricordando l’aggressione di sabato come “Un momento di una bassezza rara, che peggio non poteva coincidere con i due anni dall’inizio della pandemia”.

Non voglio che i miei figli crescano così“, le parole di Bassetti sull’aggressione

Durante la sua presenza a Radio Cusano Campus, Matteo Bassetti ha commentato con amarezza che “c’era da aspettarsi una cosa del genere in un Paese dove uno vale uno oppure vale più Facebook di un corso di studi di 30 anni”.

L’infettivologo di Genova si è definito stupito e sconvolto e ha affermato di non volere “che i miei figli crescano così.

Farò di tutto per cambiare questo Paese o per mandarli all’estero”. Bassetti si è anche scagliato contro la manifestazione no-vax che ogni sabato caratterizza il centro di Genova, ricordando che “Queste persone che gridano alla libertà non si rendono conto che la loro libertà finisce quando recintano la mia. Sono dei violenti anche se non tutti quelli che vanno in piazza sono così”.

Potrebbe interessarti