Programmi TV

Che tempo che fa anticipazioni, la puntata del 27 febbraio dedicata alla guerra in Ucraina

Che tempo che fa torna in televisione per trattare il delicato tema del conflitto scoppiato in Ucraina. Quello che vedremo su Rai3 a partire dalle ore 20:00.
fabio fazio

Per Che tempo che fa quella di domenica 27 febbraio 2022 ovviamente non sarà una puntata come tutte le altre viste fin qui. L’attualità mondiale impone alla trasmissione una lunga riflessione ed analisi di ciò che sta succedendo tra Russia ed Ucraina, oltre che delle ripercussioni a livello mondiale che questo insensato conflitto potrebbe portare.

Come annunciato dall’account Twitter ufficiale della trasmissione la puntata sarà quasi interamente dedicata alla guerra in Ucraina con l’intervento e a partecipazione di giornalisti ed ospiti, oltre che con il collegamento con gli inviati che dal posto stanno seguendo il conflitto.

Tra le tante personalità che interverranno nella trasmissione di Fabio Fazio per parlare proprio di questa drammatica situazione spicca sicuramente quella del nostro Ministro degli Esteri Luigi Di Maio. Scopriamo cosa vedremo questa sera su Rai3 a partire dalle ore 20:00.

Che tempo che fa: la puntata di domenica 27 febbraio

Fabio Fazio questa sera torna in onda su Rai3 a partire dalle ore 20:00 per un nuovo appuntamento di Che tempo che fa che certamente avrebbe preferito parlasse di altro. Domenica 27 febbraio 2022 i temi leggeri e scanzonati della trasmissione campione di ascolti devono infatti lasciare il passo ai temi drammatici legati al conflitto tra Russia ed Ucraina.

Come la stessa trasmissione ha chiarito sui suoi account social ufficiali, la puntata di questa sera sarà dedicata in gran parte all’insensata guerra scoppiata in Ucraina con l’intervento degli inviati che direttamente dal campo di battaglia stanno raccontando questi drammatici giorni, oltre al commento di giornalisti ed analisti che parleranno dell’argomento insieme ad altri importanti ospiti.

In tal senso la trasmissione Che tempo che fa ha dato per certa la partecipazione alla puntata del nostro Ministro degli Esteri Luigi Di Maio, per parlare proprio di questa assurda situazione e di come si potrebbe muovere l’Italia in questo scenario pericoloso e pericolante.

Potrebbe interessarti