Politica

Raccolte fondi in tutto il mondo per l’Ucraina: come donare e quali vip stanno dato aiuto a Kiev

Numerosi vip italiani e stranieri si stanno attivando per raccolte fondi o gesti simbolici per sostenere l'Ucraina in guerra con la Russia. A quali raccolte fondi è possibile donare denaro.
Raccolte fondi in tutto il mondo per l'Ucraina: come donare e quali vip stanno dato aiuto a Kiev

La guerra in Ucraina si sta traducendo in brevissimo tempo in una crisi umanitaria con pochi precedenti nella storia: centinaia di migliaia in fuga dallo Stato invaso dalla Russia e chi rimane, oltre a dover fare i conti con le bombe e gli attacchi, rischia un’emergenza sanitaria e alimentare. In queste ore, sono numerose le personalità del mondo dello spettacolo che stanno usando la loro influenza e visibilità per sensibilizzare sulla causa ucraina. Molte anche le possibilità e le raccolte fondi per chi vuole aiutare il popolo ucraino.

La Rappresentante di Lista e Armani si attivano per l’Ucraina

In Italia sono state molte le manifestazioni di condanna verso Vladimir Putin e di sostegno per l’Ucraina, che sta vivendo ore drammatiche e decisive a livello storico.

Oltre alle parole, però, è importante anche sfruttare il proprio peso social(e) per atti concreti di sensibilizzazione e campagna di raccolta fondi. Tra chi si sta attivando, nelle ultime ore, c’è anche La Rappresentante di Lista, il duo artistico presente a Sanremo 2022. Da Twitter, hanno rilanciato l’idea di un concerto per l’Ucraina: “Un concertone per raccogliere fondi per i profughi e la popolazione colpita. Noi ci saremmo.

Chi vorreste su quel palco? Colleghe, amici, musiciste, cantanti, facciamo qualcosa” hanno scritto. Tra gli artisti taggati: Emma Marrone, Diodato, M¥SS KETA, Ermal Meta, Levante, Francesca Michielin e quel Gianni Morandi che già ha cantato durante la manifestazione in piazza a Bologna.

Più simbolico ma comunque potente il gesto di Giorgio Armani, gigante del mondo della moda: durante la celebre Milano Fashion Week di questi giorni – che si sta tenendo in un surreale clima di distacco rispetto al clima di tensione mondiale – lo stilista ha deciso di far sfilare i propri abiti nel silenzio più assoluto.

Niente musica, una presa di posizione verso la situazione russa e per solidarietà (simbolica) verso l’Ucraina.

Vip di Hollywood per l’Ucraina: Sean Penn è a Kiev

Allargando lo sguardo, si segnalano le iniziative di alcuni celebrità del mondo di Hollywood. Ha fatto molto clamore la notizia che Sean Penn, due volte premio Oscar come migliore attore, stia girando un documentario sulla guerra in Ucraina direttamente da Kiev. È stato fotografato agli incontro con Zelensky e in tenuta mimetica e al Washington Post ha dichiarato: “Se lasciamo che l’Ucraina combatta da sola, la nostra anima come America è persa“.

Penn è famoso per il suo aiuto umanitario: nel 2010 ha attivamente contribuito ad aiutare la popolazione di Haiti, duramente colpita dal terremoto.

Sta sfruttando la loro influenza social anche la coppia di attori formata da Ryan Reynolds e Blake Lively.

Dai loro account instagram, hanno rilanciato un’iniziativa di raccolta fondi: “In 48 ore, innumerevoli ucraini sono stati obbligati a lasciare le proprie case e fuggire nei Paesi vicini. Hanno bisogno di protezione. Usa for UNHCR (Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati) sta provvedendo a loro. Per ogni vostra donazione, raddoppieremo la cifra fino a un milione di dollari“.

A questo link potete donare all’UNHCR.

Raccolte fondi per l’Ucraina: dove si può donare

Sono molte le realtà cui è possibile donare per supportare cittadini, bambini e associazioni attive in Ucraina in queste ore di guerra contro la Russia. Il sito Fortune segnala le raccolte fondi internazionali più rilevanti, ma anche in Italia sono attive campagne della Croce Rossa, di Soleterre, Medici senza frontiere e molti altri. Di seguito, i link tramite cui è possibile donare:

Potrebbe interessarti