Vai al contenuto

Concorso STEM, il Ministero annuncia la riapertura dei termini di partecipazione: la nuova data

Pubblicato: 09/03/2022 14:28

Riaprono i termini per partecipare al concorso per le discipline STEM, per la scuola secondaria di primo e secondo grado. Ecco quanti posti sono disponibili, come si svolge la procedura di concorso e fino a quando c’è tempo per partecipare.

Concorso STEM, riaprono i termini di partecipazione

La riapertura dei termini di partecipazione è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 17 del 1° marzo e annunciata dal Ministero dell’Istruzione. Per poter partecipare alla procedura concorsuale per le discipline STEM occorre essere in possesso dell’abilitazione alla specifica classe di concorso, del titolo di accesso specifico unitamente al titolo di abilitazione all’insegnamento per diverso grado o classe di concorso e del titolo di accesso alla specifica classe di concorso. Le classi di concorso disponibili sono: Fisica (A020), Matematica (A026), Matematica e Fisica (A027), Matematica e Scienze (A028) e Scienze e Tecnologie informatiche (A041).

Fino a quando si può partecipare alla riapertura del concorso STEM

È possibile iscriversi al concorso esclusivamente tramite l’apposita piattaforma Concorsi e Procedure del Ministero dell’Istruzione. C’è tempo fino alle ore 23.59 del 16 marzo per iscriversi, dopodiché la piattaforma sarà chiusa. Si può partecipare a questo bando anche mentre si è impegnati nell’anno di prova per l’assunzione 1° fascia in Gps sostegno, purché si sia in possesso di tutti i requisiti richiesti. In totale i posti messi a concorso sono 1.685 ed è possibile iscriversi a 1 classe di concorso per la scuola secondaria di primo grado e 1 classe di concorso per la secondaria di secondo grado. I candidati possono partecipare per una sola Regione.

Concorso STEM, i dettagli sulle prove concorsuali: quali sono

Il concorso prevede che i candidati svolgano una prova scritta composta da 50 quesiti a risposta multipla. 40 saranno volti ad accertare competenze e conoscenze circa le discipline relative alla classe di concorso scelta, 5 permetteranno di accertare la conoscenza della lingua inglese fino al livello B2 e 5 saranno relativi alle competenze digitali. In seguito, durante la prova orale i candidati dovranno progettare un’attività didattica. Per le classi di concorso Fisica, Matematica e Fisica e Matematica e Scienze è anche prevista una prova pratica.

Continua a leggere su TheSocialPost.it