Economia

Caro energia, quanto costerà il gas naturale per tutto il 2022 e quando diminuirà: le previsioni dell’Arera

L'autorità Arera ha stimato il costo del gas per tutto il 2022 e una possibile variazione di prezzo. Quali sono i numeri comunicati dal presidente di Arera.
Caro energia, quanto costerà il gas naturale per tutto il 2022 e quando diminuirà: le previsioni dell'Arera

Caro energia, la corsa al rialzo del prezzo del gas potrebbe non arrestarsi nel breve termine. È lo scenario che trapela dalle parole pronunciate da Stefano Besseghini, presidente dell’Autorità Arera di regolazione per l’energia. Ecco qual è il quadro che ne emerge.

Prezzo del gas naturale, quanto costerà fino al 2024 secondo l’Arera

Il presidente di Arera Stefano Besseghini ha illustrato le prospettive per il prezzo del gas nel corso di un’audizione in Commissione attività produttive della Camera. Secondo Besseghini, “le quotazioni forward dei prodotto energetici prefigurano un rientro graduale della crisi fra la fine del 2022 e il 2024”.

Nonostante questa prospettiva, però, “presumibilmente, i prezzi del gas naturale sono destinati a mantenersi più alti della media storica degli ultimi anni” avverte il presidente di Arera. Pur tenendo conto della forte volatilità dei prezzi del gas naturale, la stima è che tale prezzo possa aggirarsi “intorno a circa 100 euro/MWh fino al termine dell’anno in corso”. Per i prossimi anni, invece, le previsioni di Arera parlano di “circa 65 euro/MWh per il 2023 e circa 45 euro/MWh per il 2024“.

Il piano del Governo contro il caro energia, tra bonus sociale e rateizzazione bollette

Contro il caro energia il Governo si prepara a stazionare 4,4 miliardi di euro.

Parte di questi fondi non dovrebbe essere recuperata dal bilancio pubblico bensì tramite una tassa extra sui profitti alle aziende del settore energetico. Tra le misure previste dovrebbe figurare l’ampliamento del bonus sociale per le famiglie con un Isee fino a 12.000€, allargando così la platea a 5,2 milioni di famiglie beneficiarie. Questo bonus viene assegnato in automatico, senza bisogno di presentare apposita domanda, e l’importo viene definito dalla stessa autorità Arera.

Il Governo intende anche procedere con la possibilità di chiedere la rateizzazione delle bollette fino a 2 anni.

Caro carburanti, da oggi taglio delle accise: di quanto diminuiscono i prezzi

Tra i numerosi rincari che stanno caratterizzando gli ultimi mesi spicca anche quello relativo al carburante. Mentre i prezzi di benzina e gasolio hanno registrato una lieve flessione nella giornata di ieri, da oggi parte il taglio sulle accise disposto con il Decreto taglia prezzi. Questa riduzione sarà attiva per i prossimi 30 giorni e consiste in uno sconto di 0,25€ per ogni litro di carburante. 

Potrebbe interessarti