Spettacolo

Fabrizio Frizzi la malattia: il malore e le possibili cause della morte del conduttore scomparso nel 2018

Il malore ed il conseguente ricovero. Il percorso riabilitativo ed il ritorno in televisione. La verità taciuta sul suo malessere ed il sostegno ricevuto da quanti lo amavano e lo amano.
Fabrizio Frizzi la malattia: il malore e le possibili cause della morte del conduttore scomparso nel 2018

Era il 23 Ottobre 2017 quando, durante la registrazione di una puntata de L’Eredità, Fabrizio Frizzi venne colto da un malore improvviso. Iniziarono così mesi complicati che lo portarono alla morte dopo appena 5 mesi. Il 26 Marzo 2018, per un’emorragia cerebrale, muore uno dei conduttori più amati della storia della televisione italiana. Il dispiacere del pubblico e dei colleghi è immenso, viene a mancare uno dei volti più noti ed amati della televisione italiana. Viene meno il suo dolce sorriso e la sua allegria contagiosa.

Fabrizio Frizzi tornò al lavoro dopo il ricovero

Al malore del 23 ottobre seguì l’urgente ricovero presso il Policlinico Umberto I di Roma.

Pochi giorni dopo Frizzi fu dimesso: la notizia confortò la sua famiglia e tutti gli amici, i colleghi ed i fan. Dopo alcune settimane di riposo Frizzi tornò con forza e positività in televisione al timone de L’Eredità. Nonostante fosse ancora molta la preoccupazione per il suo stato di salute, il conduttore sembrava aver risposto bene a tutte le terapie e le cure riabilitative. Si nascondeva, dietro quell’apparente ritorno alla normalità, un male ancor più grande.

Fabrizio Frizzi, la diagnosi infausta: non era un semplice malore

Alcuni volti noti dello spettacolo, a seguito della sua morte, hanno dichiarato di essere a conoscenza del reale quadro clinico del presentatore.

Fabrizio aveva deciso di tenere riservati gli esiti degli esami fattigli dopo aver avuto il malore. La sua famiglia ed alcuni dei colleghi più intimi erano quindi a conoscenza di quanto fosse complicato il presente per lui e di quanto le sue aspettative di vita si fossero ridotte a pochi mesi. Nonostante ciò Fabrizio ha deciso di non far mai trasparire il suo dolore e la sua fatica, al contrario, ha portato fino all’ultimo leggerezza e spensieratezza al suo pubblico che amava tanto.

Il sostegno della sua famiglia e degli amici di sempre

L’ischemia fu quindi, secondo diverse fonti e persone vicine al conduttore, solo il campanello d’allarme che attirò l’attenzione su un problema ben più grave, probabilmente un tumore al cervello in uno stadio già avanzato. Addirittura si arrivò a dire che potesse non essere l’unico, il corpo di Fabrizio Frizzi era stato messo a dura prova da tanti tumori diffusi e inoperabili. Durante la malattia l’uomo ha avuto accanto la moglie Carlotta e la figlia Stella, oltre che gli amici di sempre quali Carlo Conti, Mara Venier e molti altri.

Potrebbe interessarti