Cronaca Nera

Uccide la moglie a colpi di pistola, poi si toglie la vita: femminicidio in Trentino, l’orrore scoperto dai figli

Femminicidio a Castello Molina di Fiemme, in Trentino, vittima una donna di 51 anni colpita dal marito con un'arma da fuoco. La ricostruzione dopo il dramma scoperto dai figli della coppia.
Uccide la moglie a colpi di pistola, poi si toglie la vita: femminicidio in Trentino, l'orrore scoperto dai figli

Femminicidio e suicidio in Trentino: un uomo di 56 anni avrebbe ucciso la moglie 51enne a colpi di pistola prima di togliersi la vita usando la stessa arma da fuoco. Secondo quanto finora ricostruito, il delitto si sarebbe consumato a Castello Molina di Fiemme nel primo pomeriggio di ieri. A lanciare l’allarme sarebbero stati i figli della coppia, gli stessi che avrebbero scoperto i cadaveri dei genitori.

Uccide la moglie a colpi di pistola, poi si toglie la vita: femminicidio in Trentino

La vittima, secondo quanto riferito dall’Ansa, è Viviana Micheluzzi, apicoltrice 51enne. Sarebbe stata uccisa a colpi di pistola dal marito, Mauro Moser, 56enne che dopo l’omicidio si sarebbe tolto la vita con la stessa arma.

Stando alle informazioni trapelate dopo il ritrovamento dei corpi, la dinamica sarebbe apparsa chiara fin dalle prime battute d’indagine e sarà l’esame autoptico a definire con maggior precisione il quadro dell’accaduto. Sul posto i Carabinieri e la Scientifica per i rilievi del caso. Sulla vicenda è aperta un’inchiesta della Procura di Trento.

Femminicidio in Trentino, spara alla moglie e si suicida: i corpi trovati dai figli

Nelle ore immediatamente successive al dramma è emerso che a trovare i corpi senza vita dei coniugi sarebbero stati i figli della coppia, due giovani di 20 e 25 anni.

Il femminicidio e il suicidio sarebbero avvenuti in una località fuori dal centro di Castello di Molina di Fiemme, luogo in cui la famiglia vive.

I cadaveri di marito e moglie, come l’arma del delitto, sarebbero stati rinvenuti vicino ad alcuni salti di roccia che sovrastano una strada in una zona vicina alla pista ciclabile del comune trentino. Secondo la ricostruzione finora emersa, gli inquirenti avrebbero già iniziato a sentire alcuni conoscenti e familiari delle vittime, alla ricerca di elementi che possano contribuire a chiarire tutti i contorni del dramma.

1522 numero antiviolenza e stalking
1522 numero antiviolenza e stalking

Potrebbe interessarti