Vai al contenuto

Sportello priorità: la proposta inclusiva del Comune di Torino abbatte i muri delle difficoltà comunicative

Pubblicato: 05/04/2022 14:06

Abbiamo l’orgoglio di annunciare un nuovo format video: “Una voce fuori dal Comune”. Ci conoscete, siamo da sempre dalla parte dei cittadini, raccontiamo storie di vita quotidiana, di ingiustizie, ma anche storie a lieto fine. Da oggi lo faremo anche con le immagini e con le testimonianze di chi ha bisogno di aiuto e di chi ci chiede di raccontare la propria storia.

Una voce fuori dal Comune nasce da un’iniziativa del consigliere comunale di Torino Angelo Catanzaro e dalla collaborazione con la giornalista Stefania Rao. È proprio l’assessore torinese che oggi ha elaborato uno sportello priorità negli uffici pubblici del capoluogo piemontese, in particolare all’anagrafe centrale, che consentirà alla città di essere più fruibile per tutti e di abbatte le barriere architettoniche.

Lo sportello priorità con traduzione in LIS per i cittadini sordi

Lo sportello prioritario nasce all’interno dell’anagrafe centrale della città per tutte le persone con fragilità, cittadini con disabilità, anziani e utenti in condizioni particolari.

Lo stesso Catanzaro afferma che: “Lo scopo di questo sportello è quello di trasformare la nostra città in una città più accessibile a tutti. Vi sarà all’ interno dello sportello priorità la possibilità per tutti gli utenti sordi di avere gratuitamente la traduzione in Lingua Italiana dei Segni (LIS) con supporto di un traduttore” in modo da facilitare la comunicazione, rispettando i principi di uguaglianza e pari opportunità per tutti.

Inoltre, come riporta Francesco Tesso, Assessore ai servizi anagrafici di Comune di Torino: “si partirà con un giorno a settimana in cui si accede tramite prenotazione. Siamo in una fase sperimentale, in base ai risultati nell’arco di 6 mesi o 1 anno vedremo le richieste e la possibilità di aumentare i giorni”.

Lo sportello, quindi, eliminando le barriere create da difficoltà comunicative, aiuterà tutti gli individui a sentirsi parte della comunità cittadina, consentendo a tutti di recarsi nei vari luoghi utili alla vita quotidiana di ognuno.

Le proposte per una maggior inclusività, però, non sono finite qui. Come si legge nella proposta di mozione emanata dallo stesso Angelo Catanzaro, infatti, presso lo sportello sarà installata “un’apparecchiatura ad induzione magnetica che diffonda le varie tecnologie che possono essere adottate al fine di ovviare a problemi di dispersione sonora all’interno di spazi pubblici per persone con problemi di udito e portatrici di protesi acustica o impianto cocleare”. All’anagrafe centrale saranno, inoltre, creati dei “percorsi tattili, atti a trasmettere alle persone con disabilità visiva una percezione immediata tramite le linee in rilievo per seguire la direzione desiderata”.

LIS: cos’è la Lingua Italiana dei Segni

Per gli individui con disabilità uditiva, comunicare negli uffici pubblici è da sempre un problema.

La LIS è la Lingua Italiana dei Segni. Come avviene per le lingue verbali esistono varie lingue dei segni.  La comunicazione, nelle lingue della comunità con disabilità uditiva, avviene tramite un sistema di segni delle mani, espressioni del volto e movimenti del corpo e ad ogni movimento è assegnato un significato.

Come si legge ancora nella proposta di mozione presentata dal consigliere comunale di Torino Angelo Catanzaro, il 19 maggio 2021 il Parlamento ha approvato l’articolo in cui “la Repubblica riconosce, promuove e tutela la Lingua dei Segni Italiana (LIS) e la Lingua dei Segni Italiana Tattile (LIST) con la stessa dignità delle lingue parlate. Grazie a questa approvazione, si legge ancora nella proposta di mozione, “vengono riconosciute anche la figura dell’interprete LIS e dell’interprete LIST quali 4472 professionisti specializzati nella traduzione e interpretazione”.

Guarda il video delle testimonianze di due cittadini sordi

Guarda il video con le testimonianze di due persone sorde e delle difficoltà che incontravano negli uffici pubblici:

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 11/04/2022 15:39