Cronaca Italia

Marito, moglie e figlia 17enne accoltellati in casa a Ladispoli: l’ipotesi dietro l’aggressione

Una famiglia sarebbe stata aggredita in casa a Ladispoli: colpiti con un'arma da taglio marito, moglie e la figlia 17enne, le indagini sono in corso e spunta una prima ipotesi.
Marito, moglie e figlia 17enne accoltellati in casa a Ladispoli: l'ipotesi dietro l'aggressione

Una famiglia sarebbe stata aggredita a Ladispoli: colpiti con un’arma da taglio marito, moglie e figlia 17enne, secondo una prima ricostruzione accoltellati all’interno della loro abitazione in provincia di Roma. Le indagini sono in corso e spunta una prima ipotesi dietro l’accaduto, i coniugi sarebbero in fin di vita.

Marito, moglie e figlia 17enne accoltellati in casa a Ladispoli

Dramma questa mattina a Ladispoli, sul litorale romano, dove una famiglia composta da marito, moglie e figlia di 17 anni sarebbe stata vittima di una brutale aggressione con un’arma da taglio, verosimilmente un coltello con cui i tre sarebbero stati colpiti più volte e in maniera profonda.

Secondo quanto appena battuto dall’Adnkronos, le persone aggredite sarebbero un uomo di 49 anni, la moglie 48enne e la loro figlia adolescente. Sul posto è in corso la prima fase di rilievi con i carabinieri, i Vigili del fuoco e il personale del 118.

Famiglia accoltellata a Ladispoli: le condizioni delle vittime dell’aggressione

Secondo una prima ricostruzione, la segnalazione su quanto accaduto nell’abitazione della famiglia a Ladispoli sarebbe scattata da un vicino di casa che avrebbe sentito urla e forti rumori. Marito, moglie e figlia avrebbero ferite multiple e profonde da arma da taglio.

L’uomo e la donna sarebbero in condizioni più gravi rispetto alla minorenne, entrambi ritenuti in pericolo di vita.

Per i coniugi si sarebbe reso necessario l’intervento dell’elisoccorso con trasferimento della donna all’ospedale San Camillo di Roma e dell’uomo al Gemelli. La figlia avrebbe riportato gravi lesioni ma non sarebbe in pericolo di vita. Le indagini dei carabinieri sono alle prime battute, e sarebbe al vaglio una prima ipotesi che rimanderebbe al tessuto di una lite in famiglia finita nel sangue. I tre sarebbero stati trovati privi di sensi all’interno della casa in cui sono in corso gli accertamenti utili alla ricostruzione della dinamica.

Potrebbe interessarti