Vai al contenuto

Dolcenera chi è: significato del nome, vita privata, successi e colonne sonore della cantante di Amaremare

Pubblicato: 22/04/2022 19:28

Dolcenera ha avuto fin da piccola la passione per la musica, iniziando così a comporre i primi testi e cantare le prime canzoni. L’ascesa della sua carriera ha inizio con la vittoria di Sanremo nel 2003. Da quel momento saranno molti i premi che vincerà grazie al timbro della sua voce. Oltre a fare la cantante ha intrapreso anche il percorso da attrice ed è conosciuta anche come icona del mondo omosessuale.

Dolcenera: chi è la cantante italiana e la sua passione per lo spettacolo

Emanuela Trane, conosciuta come Dolcenera, è una cantautrice italiana. Nasce il 16 maggio del 1977 a Galatina, in provincia di Lecce, e cresce in un paese vicino con i genitori Gino e Mimma e il fratello minore Marco.

Coltiva la sua passione per la musica fin da bambina. All’età di sei anni inizia a studiare il pianoforte e il clarinetto e ad andare a lezione di canto. A 14 anni compone i suoi primi testi e poco dopo inizia ad esibirsi dal vivo con la sua band.

Dopo la maturità si trasferisce a Firenze, dove nel 2000 incontra il produttore Lucio Fabbri che le fa firmare il suo primo contratto discografico. Da qui inizia la sua carriera che la porta a partecipare a vari Festival di Sanremo e ad aggiudicarsi molti premi e vittorie.

Oltre alla carriera da cantante, intraprende anche quella da attrice. Nel 2006 Dolcenera è infatti impegnata nelle riprese della commedia Scrivilo sui muri e successivamente prenderà parte ad altri film e cortometraggi. Riesce in certe occasioni ad unire le due passioni, infatti sua è la colonna sonora della serie Rai del 2022 Lea. Un nuovo giorno. L’attrice compare anche nel sesto episodio della serie cantando Amaremare.

Oggi Dolcenera, si diverte a fare cover di canzoni trap su YouTube. Questo sembra piacere ad alcuni dei più famosi trapper italiani, fra cui Capo Plaza e Lazza.

Dolcenera: il significato del nome d’arte

Il nome d’arte è stato scelto dalla cantante dopo che ha sentito una canzone di De André, intitolata appunto Dolcenera. L’artista ha una forte passione per il cantautore italiano e quando ha sentito la sua canzone si è molto rispecchiata. Nel testo di De André questo nome indica l’acqua, nello specifico l’alluvione che distrusse Genova nel 1972.

Dolcenera in un’intervista rilasciata nel 2006 a Fernanda Pivano ha spiegato il motivo della sua scelta: “Credo di avere un forte senso di responsabilità e di essere razionale, ma anche molto istintiva. Dolcenera riesce a rispecchiare bene questo dualismo caratteriale e musicale. Quando ho ascoltato l’album Anime salve, sono rimasta folgorata dalla canzone Dolcenera. Non avevo la pretesa di avvicinarmi al mondo, alla poesia irraggiungibile di Fabrizio De André, ma usando questo nome volevo rendere un piccolo omaggio a un grande poeta”.

Vita privata della famosa cantante italiana

Dolcenera è legata sentimentalmente a Gigi Campanile da tantissimi anni, da quando lei aveva 18 anni. Lui è stato il suo primo manager.

La coppia ha avuto un momento di crisi nel 2005. Dolcenera quell’anno ha partecipato a Music Farm e ha iniziato una breve relazione con Francesco Baccini, ma al termine del reality la cantante è tornata con l’ex fidanzato. Oggi la coppia vive insieme a Firenze.

Esordi e successo di Dolcenera

Dolcenera inizia a cantare e a scrivere fin da piccola, ma comincia veramente la sua carriera con la vittoria al Festival di Sanremo nel 2003. Vince nella categoria delle Nuove Proposte con la canzone intitolata Siamo tutti là fuori. Successivamente parteciperà ad altri 4 Festival di Sanremo facendosi conoscere sempre di più.

Inoltre tra il 2003 e il 2009 ha aperto concerti di numerosi artisti italiani e stranieri, tra cui Vasco Rossi, Franco Battiato e Avril Lavigne.

Dopo numerosi successi, tra cui Com’è straordinaria la vita, Il mio amore unico, Ci vediamo a casa, nel 2019 esplode in radio il singolo Più forte, a cui segue il singolo Amaremare, canzone nata da un progetto in collaborazione con Greenpeace.

Continua a leggere su TheSocialPost.it