Cronaca Italia

Spara pallini di plastica contro i passanti: “mi sono rotto di tutta questa gente”. Denunciato 40enne

Un 40enne è stato denunciato per aver sparato pallini di plastica ai passanti e per aver minacciato una persona che si era accorta di lui e della sua arma.
Spara pallini di plastica contro i passanti: "mi sono rotto di tutta questa gente". Denunciato 40enne

Un uomo è stato denunciato per aver sparato dei pallini di plastica ai passanti che transitavano sotto la sua abitazione. Fermato, ha dichiarato di essere stufo delle persone che di sera passeggiano nella piazza sottostante.

Denunciato un uomo che ha sparato pallini di plastica ai passanti: che cosa è successo

Ad accorgersi di quanto stava accadendo è stato un passante. Attorno alla mezzanotte del 26 aprile, un uomo di 55 anni sta camminando in Piazza Aspromonte, a Milano, quando sente nitidamente un sibilo vicino a sé. Dopo essersi reso conto di essere stato sfiorato da un pallino di plastica, cerca subito di ripararsi dietro al vetro di una pensilina dell’autobus.

A quel punto si accorge che anche altri passanti stanno cercando rifugio come lui. Cercando di capire cosa stia succedendo, l’uomo nota una persona affacciata da una finestra di un appartamento. A questo punto chiama la polizia. Dopo aver capito di essere stato visto, la persona alla finestra si reca in strada con il suo cane, un mastino di taglia media, e qui avrebbe minacciato il passante: “Chiama pure la Polizia, tanto sono stato vent’anni al 41 bis”.

L’uomo denunciato per aver sparato pallini di plastica ha dei precedenti

Avrebbe continuato a intimorire il passante con frasi quali “ti faccio sbranare dal cane” e “ti faccio un buco in testa”.

La polizia arriva sul posto poco dopo con una volante e ferma l’uomo, un 40enne che dichiara di essersi “rotto di tutta questa gente in giro la sera”, come riferisce l’Ansa.

Il colpevole ammette alle forze dell’ordine di essere stato lui a sparare i pallini di plastica alle persone in transito nella piazza sotto la sua finestra.

Gli accertamenti della polizia hanno svelato che il 40enne non è mai stato condannato al 41bis, mentre ha invece precedenti per lesioni, minacce e resistenze a pubblico ufficiale.

Il suo gesto non ha provocato nessun ferito, ma il fucile con cui ha sparato i pallini di plastica è stato comunque posto sotto sequestro. Non è ancora chiaro se si tratti di un fucile giocattolo oppure di un’arma a molla. Ora l’uomo è stato denunciato per “getto pericoloso di cose” e per minacce.

Potrebbe interessarti