Cronaca dal Mondo

Bambino dato alle fiamme da un bullo: “Mamma mi hanno dato fuoco”, il racconto della straziante vicenda

Un bambino di 6 anni è stato dato alle fiamme dal bullo del quartiere, riportando gravissime ustioni: quali sono le sue condizioni e come si è svolta la tremenda aggressione.
Bambino dato alle fiamme da un bullo: "Mamma mi hanno dato fuoco", il racconto della straziante vicenda

Atroce episodio di bullismo: un bambino di appena 6 anni è stato dato alle fiamme da un bullo. La tremenda aggressione è avvenuta mentre il piccolo stava giocando con altri bambini. Quali sono le condizioni del bimbo e com’è avvenuta l’aggressione.

Bimbo dato alle fiamme da un bullo: il terribile racconto

Questa terribile storia arriva dal Connecticut, negli Stati Uniti. Qui Dominick Krankall, di soli 6 anni, stava trascorrendo la domenica appena passata giocando nel cortile della sua casa con gli altri bambini che vivono nel quartiere. La sorella del piccolo ha raccontato alla NBC New York la dinamica con cui si è svolta la scioccante aggressione: Dominik era appena uscito di casa quando il bullo, un altro bambino di 8 anni, l’ha chiamato per nome, attirando la sua attenzione.

A quel punto lo avrebbe convinto a seguirlo appena dietro l’angolo, e qui lo avrebbe colpito in faccia con una pallina da tennis infuocata. “Quello che ha fatto è stato versare benzina su una pallina da tennis, prendere un accendino, accenderlo e lanciarlo direttamente in faccia a mio fratello, poi è scappato e lo ha guardato bruciare” ha raccontato la ragazza.

Mamma mi hanno dato fuoco“: come sta il bimbo bruciato da un bullo

Pochi istanti dopo essere scomparso alla vista dei genitori, il piccolo Dominik sarebbe tornato di corsa a casa urlando “Mamma mi hanno dato fuoco”.

Il bambino è stato trasportato d’urgenza al reparto ustionati del Bridgeport Hospital, dove si trova attualmente ricoverato con ustioni di secondo e terzo grado. Gran parte del suo corpo sarebbe ora gonfio e avvolto da fasce, mentre le ustioni più gravi hanno colpito il viso e le gambe. Secondo quanto dichiarato dall’ospedale, Dominik non è in pericolo di vita, ma c’è la possibilità che il suo viso non torni più lo stesso dopo la terribile aggressione di cui è stato vittima domenica.

Ora la polizia ha aperto un’indagine su questa gravissima vicenda, e sarebbe emerso come Dominik fosse già stato vittima di altri episodi di bullismo. La sorella avrebbe infatti spiegato che il bambino era già stato spinto contro un muro due mesi prima. La madre del bullo al momento sembra rifiutare le accuse rivolte a suo figlio. L’atroce vicenda è stata diffusa dai genitori del piccolo, che hanno pubblicato le foto di Dominik in ospedale per diffondere consapevolezza e per chiedere giustizia per il loro bambino.

Potrebbe interessarti