Cronaca Italia

Maltrattamenti su una bambina disabile a scuola, arrestata a Brescia un’assistente scolastica

Un'assistente scolastica è stata arrestata per presunti maltrattamenti e lesioni su una bambina disabile. La piccola era affidata a lei: gli orrori svelati dalle indagini.
Maltrattamenti su una bambina disabile a scuola, arrestata a Brescia un'assistente scolastica

Gravissimo episodio di maltrattamenti a Brescia, dove un’assistente scolastica è stata arrestata con l’accusa di aver maltrattato e provocato numerose lesioni a una bambina disabile di 6 anni a lei affidata. Come è stato possibile procedere all’arresto e come sta ora la piccola.

Assistente scolastica maltratta bambina disabile: le indagini che hanno portato all’arresto

I primi segnali che hanno fatto scattare le indagini sono stati i segni di violenza fisica, scoperti dai genitori sul corpo della bambina, ma anche l’improvviso cambiamento di umore e di atteggiamento della piccola. Manifestazioni di un malessere che ha portato i familiari a rivolgersi alle forze dell’ordine per capirne l’origine e fare chiarezza.

I carabinieri hanno così installato delle telecamere nascoste all’interno della scuola elementare frequentata dalla bimba, in provincia di Brescia. In questo modo è stato possibile svelare l’orrore che la piccola avrebbe subito ogni giorno per mano dell’assistente scolastica incaricata di seguirla. Le registrazioni acquisite avrebbero infatti mostrato gli schiaffi, gli strattoni e i pizzicotti con cui la donna si sarebbe accanita sulla bambina, arrivando anche a tirarle i capelli.

Le violenze sarebbero avvenute durante l’orario scolastico.

L’arresto dell’assistente scolastica accusata di aver maltrattato la bambina disabile a lei affidata

I Carabinieri, su disposizione del pubblico ministero titolare dell’inchiesta, hanno arrestato la donna in flagranza di reato, irrompendo nell’aula dove la piccola si trovava assieme all’assistente scolastica.

L’arresto è scattato nella giornata di oggi, 29 aprile, e la donna è stata subito condotta in carcere a Verziano con l’accusa di maltrattamenti pluriaggravati e lesioni aggravate a danno di un minore con disabilità. Quando le forze dell’ordine hanno portato via l’assistente scolastica, la bambina si sarebbe trovata in un angolo della classe.

Come mostrano le telecamere, un carabiniere si è avvicinato a lei e la piccola è corsa ad abbracciarlo. La bimba è stata infine accompagnata fuori dalla classe e riportata dalla sua famiglia.

Potrebbe interessarti