Cronaca Italia

Mascherine a lavoro: resta l’obbligo, c’è l’accordo tra governo e sindacati. Fino a quando si deve indossare

Dal primo maggio sono cambiate le regole anti-covid. Il Green Pass è finito in soffitta ma non per tutti i settori, lo stesso vale per le mascherine.
Mascherine a lavoro: resta l'obbligo, c'è l'accordo tra governo e sindacati. Fino a quando si deve indossare

Dal 1 maggio sono cambiate le regole anti-covid relative a Green Pass e mascherine sia chirurgiche sia Ffp2; in un primo momento l’obbligo delle mascherine al chiuso sembrava decaduto ma si è aperto uno spiraglio di dibattito in merito al mantenimento dei DPI sul posto di lavoro. A seguito di un lungo confronto tra governo e sindacati, è stato raggiunto un accordo.

Mascherine sul posto di lavoro: resta l’obbligo

Le mascherine saranno obbligatorie sul posto di lavoro fino al 30 giugno, è questo quanto deciso in merito al protocollo anti-covid. Le mascherine dovranno essere utilizzate “In tutti i casi di condivisione degli ambienti di lavoro, al chiuso o all’aperto”.

Confermate tutte le misure di protezione previste dall’inizi dell’emergenza sanitaria, quali ad esempio la fornitura di mascherine da parte del datore di lavoro. L’accordo è stato raggiunto oggi tra ministero della Salute, ministero del Lavoro e i sindacati Cgil, Cisl, Uil, Ugl, Confindustria e associazioni del mondo datoriale. A breve la decisioni sarà formalizzata con un verbale.

Il 30 giugno potrebbe non essere la data di fine delle mascherine a lavoro

Al momento però, la data scelta come fine dell’obbligo della mascherina sul luogo di lavoro non sarebbe definitiva.

Infatti prima di quella data è previsto un nuovo giro di tavolo per valutare l’effettiva evoluzione della pandemia e i possibili rischi di ricaduta al prossimo autunno.

Al momento però i sindacati hanno espresso soddisfazione per la decisione presa dal governo in quanto la conferma del protocollo era fortemente voluto per mantenere quei livelli di garanzia di salute dei diritti dei lavoratori.

Le regole anti-covid in vigore dal primo maggio

A partire dal 1 maggio sono tanti i cambiamenti applicati ai protocolli anti-covid. Partendo dal Green Pass, questo sarà obbligatorio solo per accedere alle Rsa (fino al 31 dicembre e rafforzato); non dovrà più essere mostrato in bar, ristoranti, feste, ricevimenti, discoteche, trasporto pubblico locale e a lunga percorrenza, palestre, concorsi pubblici, sale gioco….

L’obbligo di mascherina è stato abolito in negozi, palestre e discoteche.

La mascherina Ffp2 sarà obbligatoria a bordo di aerei, treni, navi, traghetti e trasporto pubblico.

Potrebbe interessarti