Cronaca Italia

Previsioni meteo di Maggio stravolte dall’anticiclone africano: quando arrivano caldo, temporali e grandine

Picchi di temperatura fino a 30 gradi in Italia, in arrivo il primo anticiclone africano dell'anno che porterà una ventata di aria calda, ma anche un assaggio dell'estate.
arriva il primo anticiclone africano dell'anno, torna il caldo

La prima ondata di calore dell’anno sembra essere sempre più vicina. A dirlo sono i modelli elaborati dai principali centri metereologici che lasciano sperare in un maggio che darà buoni segnali di ripresa dalla metà del mese dopo un inizio piuttosto variabile e all’insegna del ritorno del freddo

Ondata di calore: quando arriverà 

La prima parte di maggio, in Italia soprattutto, sarà caratterizzata dall’aria fresca in quota che porterà un po’ di temporali pomeridiani. 

Dai modelli elaborati sembra, però, che verso metà mese, attorno al 13 o 14, la penisola sarà interessata dal primo anticiclone africano dell’anno, in arrivo dall’Europa in cui sta transitando in questi giorni.

 

Seppur possa sembrare una bona notizia per chiunque trepidante attende l’arrivo dell’estate, i modelli sembrano anche indicare che si tratterà di una massa d’aria parecchio calda, che superare di circa 7 gradi la media registrata nello stesso periodo. 

Per quanto riguarda specificatamente l’Italia, le temperature maggiori che si registreranno in quel periodo riguarderanno le isole maggiori, con picchi fino a 32 gradi. Il resto del territorio, invece, si attesterà attorno attorno ad una massima di 28 gradi, soprattutto al nord e sui settori tirrenici. 

Caldo ma anche piogge

L’arrivo anticipato dell’estate è una tendenza comune negli ultimi anni, caratterizzati dalla prima  ondate di calore verso la fine della primavera. Altrettanto comune, sempre in questo periodo dell’anno, è la formazione di violenti temporali a causa dell’umidità e dell’aria fresca in quota.

Questo generalmente avviene soprattutto nel centro/nord del paese, ma non si può escludere che si estenda anche al nord. I violenti temporali potrebbero, inoltre, finire per trasformarsi in gradinate ed, in casi ben più rari, trombe d’aria. 

In generale insomma, non vi è nulla di nuovo rispetto agli ultimi anni, caratterizzati come questo 2022 da lunghi periodi di siccità, specialmente nel nord Italia, sconvolti a metà maggio da violenti temporali e grandinate.

 

Potrebbe interessarti