Cronaca Italia

Sedato dopo aver dato in escandescenze in ospedale, muore un 51enne: aperta un’inchiesta

Un uomo di 51 anni sarebbe morto dopo essere stato sedato in ospedale a seguito di una aggressione che avrebbe portato avanti ai danni di medici e infermieri. Aperta un'inchiesta a Pavia.
Sedato dopo aver dato in escandescenze in ospedale, muore un 51enne: aperta un'inchiesta

Un’inchiesta sarebbe stata aperta poche ore fa a Pavia sul caso di un 51enne, morto in ospedale dopo aver aggredito medici e infermieri. L’uomo, secondo quanto si apprende, sarebbe stato sedato dopo aver dato in escandescenze e successivamente sarebbe stato trovato privo di sensi su un letto. Inutili i tentativi di rianimazione.

Sedato dopo escandescenze in ospedale, muore poco dopo: indagini sul caso di un 51enne a Pavia

Sulla morte dell’uomo, un 51enne di nazionalità tunisina, sarebbero in corso indagini. Lo riporta TgCom24 secondo cui, poche ore prima del decesso, sarebbe stato sedato a seguito di una aggressione ai danni del personale dell’ospedale.

In stato di ubriachezza, avrebbe colpito medici e infermieri con calci e pugni dopo l’accesso alla struttura, nella notte tra il 2 e il 3 maggio, per un malore.

Poche ore dopo, sarebbe stato trovato privo di sensi su un lettino e i sanitari avrebbero tentato di rianimarlo, ma invano, anche con un massaggio cardiaco. Sulla vicenda sarebbe stata aperta un’inchiesta.

51enne morto in ospedale a Pavia: disposta l’autopsia

Secondo quanto finora emerso, la Procura di Pavia avrebbe acquisito la cartella clinica e sul corpo del 51enne sarebbe stata disposta l’autopsia.

I primi accertamenti condotti avrebbero evidenziato un tasso alcolemico elevato (intorno ai 4 grammi per litro), e a seguito dell’aggressione ai danni dei sanitari, nel tentativo di tranquillizzare il paziente, sarebbe stato sedato.

Stando alle prime informazioni riportate, l’uomo era stato trasportato con il 118 in ospedale dopo aver accusato un malore, ma al suo arrivo al Pronto Soccorso il 51enne avrebbe manifestato uno stato di forte agitazione e un atteggiamento aggressivo nei confronti del personale, che avrebbe poi colpito con calci e pugni. Dei medici e infermieri coinvolti, due sarebbero rimasti lievemente feriti.

Secondo quanto riferito dal quotidiano La Provincia Pavese, il decesso sarebbe avvenuto poche ore più tardi.

Potrebbe interessarti