Vai al contenuto

Esplosione a Cuba, violento boato devasta l’Hotel Saratoga a L’Avana: si cercano i sopravvissuti

Pubblicato: 06/05/2022 19:09

Una terribile esplosione ha sconvolto la città di L’Avana, a Cuba. Un fortissimo boato ha infatti spezzato la quiete della giornata di oggi, provocando danni gravissimi a un hotel nel centro della cittadina. Ecco che cosa è successo e quali sono le ipotesi sulla causa del violento scoppio.

Violentissima esplosione a Cuba, L’Avana: hotel devastato, si cercano i superstiti

L’Hotel Saratoga, collocato al centro della città L’Avana a Cuba è stato sventrato da un’improvvisa e violentissima esplosione. La deflagrazione ha distrutto anche numerosi mezzi di trasporto nei pressi dell’edificio tra autobus e automobili, danneggiando pesantemente anche un vicino edificio residenziale, frantumando le finestre della vicina scuola e distruggendo completamente un negozio al piano terra dell’hotel. Secondo la CNN e i media locali, l’hotel è stato danneggiato a tal punto che i primi tre piani sarebbero stati quasi completamente coinvolti nell’esplosione. Al cronista della CNN, numerosi testimoni hanno dichiarato di aver sentito un “fortissimo boato” al momento della deflagrazione. Mentre i soccorsi sono attivi per estrarre quante più persone possibile dalle macerie, si cerca di fare chiarezza sulle possibili cause del disastro.

Le possibili cause dell’esplosione che ha sconvolto Cuba, distruggendo l’Hotel Saratoga

Secondo quanto ha ipotizzato il cronista Eduardo Ernesto Cedeño Milán, della tv locale Canal Habana, l’esplosione che ha sventrato l’Hotel Saratoga potrebbe essere stata provocata da una fuga di gas. Le autorità locali però non si sono ancora espresse su questa ipotesi. La polizia cubana e i Vigili del Fuoco stanno lavorando senza sosta alla ricerca di sopravvissuti da strappare al cumulo di macerie. Al momento non è ancora noto il numero delle vittime dell’esplosione. L’Hotel Saratoga è collocato in una zona centralissima della capitale, nei pressi del Campidoglio, molto affollata di persone a passeggio oppure a bordo di autobus, soprattutto turisti. Il fumo innalzatosi in seguito all’esplosione sarebbe visibile anche a diversi isolati di distanza.

Continua a leggere su TheSocialPost.it