Gossip

Paolo Brosio sulla castità prematrimoniale e le parole del Papa: “Io ho peccato”

Sono di due giorni fa le parole del Vaticano e di Papa Francesco sull'astinenza dal sesso che i giovani dovrebbero perseguire prima del matrimonio.
Paolo Brosio sulla castità prematrimoniale: "Io ho peccato"

È di qualche giorno fa la bomba lanciata da Papa Francesco sul sesso prematrimoniale: nelle nuove linee guida varate dal Vaticano, concernenti la vita matrimoniale, è stato messo nero su bianco che i giovani dovrebbero astenersi dai rapporti carnali prima del matrimonio. Il diktat è stato commentato da Paolo Brosio, cattolico dall’assidua pratica, che ha concordato e allo stesso tempo confessato che anche lui, dopotutto, ha predicato bene e razzolato malissimo.

Paolo Brosio sulle parole del Papa: “Chi è cattolico non può fare ciò che gli pare e piace”

È Paolo Brosio, con AdnKronos, ad intervenire su quanto detto dal Vaticano due giorni fa: “Chi è cattolico non può fare come gli pare e piace, Dio ci chiede delle cose e la Chiesa fa da tramite tra noi e Dio, poi uno se non condivide le cose che dice il Papa può fare quello che vuole ma non dica che è cattolico”.

Insomma, il Papa avrebbe ragione: da che mondo è mondo, oltretutto, il fidanzamento “corto e casto” è una regola non scritta della religione cattolica, anche se oggi come oggi sono in pochissimi a metterla in pratica.

Paolo Brosio, al contempo, sembra mostrarsi più indulgente nei confronti delle coppie giovani: “Se due giovani si amano veramente e sono in procinto di sposarsi e si lasciano andare una volta si possono andare a confessare con la loro guida spirituale.

Quando ami veramente qualcuno accetti dei sacrifici. Il Papa deve dare delle linee guida e ci premia in base al sacrifico che facciamo e non al risultato, quel sacrificio che ci porta alla salvezza”.

Paolo Brosio e Maria Laura De Vitis: “Non è stato facile”

Per quanto riguarda lui, il discorso dell’astinenza sessuale si perde in una nebulosa confusa. Con l’ex fidanzata Maria Laura De Vitis, ad esempio, il percorso dell’astinenza ha avuto diversi intoppi: “Con lei abbiamo inizialmente intrapreso un percorso di fede, poi lei non ce l’ha fatta perché era arrabbiata con Dio per la perdita del padre avvenuta quando aveva appena 8 anni perciò non è stato facile”.

Le cose devono essere difficili sotto questo punto di vista per una persona che, come lui, ha confessato di aver avuto l’illuminazione divina durante un’orgia: “Anche io ho ceduto al peccato, io non vengo dal mondo della Chiesa perciò è ovvio che ho difficoltà ad attuare quello che dice il Papa ho sempre cercato di coinvolgere le mie fidanzate verso un cammino di fede. Poi ovvio che non ci sono sempre riuscito”.

Potrebbe interessarti