Gossip

Patrizia Cavalli è morta, addio alla poetessa amica di Elsa Morante: il commosso saluto di Einaudi

L'intellettuale era malata da tempo. Le sue opere sono state tradotte in tutto il mondo, ma forse per modestia ricordava sempre il suo "debito" verso Elsa Morante.
Patrizia Cavalli è morta, addio alla poetessa amica di Elsa Morante

“Le mie poesie non cambieranno il mondo” è il titolo di una raccolta di poesie di Patrizia Cavalli, la prima edita da Einaudi nel 1974. La scrittrice italiana, umile ed elegante, si è spenta a Roma dopo una lunga malattia.

Chi era Patrizia Cavalli: dagli esordi all’amicizia con Elsa Morante

Aveva 75 anni e il suo fisico era da tempo malato, ma la sua letteratura no. Lo spirito vivace, elegante e limpido di Patrizia Cavalli è di quelli che rimangono vivi in eterno. Nata a Todi, in provincia di Perugia, nel 1947, Patrizia Cavalli si era trasferita a Roma per studiare Filosofia all’Università ma nella sua strada aveva incontrato Elsa Morante.

Quell’incontro, che certamente contribuì a renderla consapevole del suo talento letterario, lei lo ricordava come determinante: A lei devo tutto, ripeteva spesso. In un’intervista al Corriere della sera, la scrittrice aveva spiegato che con Morante aveva “un rapporto complesso, umorale, esattamente come la sua natura”. Ma nei suoi confronti sentiva un debito, malgrado la sua carriera brillasse di luce propria. A strapparla alla vita è stato un tumore, scoperto qualche anni fa e che nel tempo aveva raccontato come uno sfogo della sua “ipocondria”.

In un’intervista a Repubblica infatti aveva detto: “Sono sempre stata ipocondriaca, poi quando si è manifestato il male vero, l’ipocondria è passata”. E così ne aveva quasi colto i lati positivi: “Mentre gli amici mi dicevano: hai una gran forza d’animo, la verità è che scoprendo la malattia io non ero più depressa”.

Addio alla poetessa Patrizia Cavalli: il saluto di Einaudi, l’editore di tutta una vita

Sintetico e in puro stile Cavalli, l’annuncio dell’editore che la accompagnò per tutta la vita: Einaudi. Sul suo profilo Twitter, la casa editrice ha dato l’annuncio pubblicando una poesia. Ad accompagnare il testo, quattro parole che racchiudono tutto il dolore per la perdita di uno dei maggiori talenti contemporanei: È morto un poeta.

Intellettuale brillante e sagace, Patrizia Cavalli amava mettersi in gioco e per questo amava il teatro e non si tirava indietro davanti a niente. Nel 2016 aveva accettato l’invito di Mika alla trasmissione Rai “Stasera CasaMika”, cantando e recitando una poesia. Il cantante era rimasto stregato dalla sua voce e le aveva più volte ribadito davanti al pubblico: “La tua poesia ci onora e ci rende più leggeri”. La sua capacità infatti era questa: esaltare le piccole cose e farne cogliere l’importanza.

Appassionata delle sue parole, la scrittrice aveva pubblicato l’ultima fatica nel 2020 per Einaudi, intitolandola Vita meravigliosa. Dopo tutto quello che ha lasciato alla letteratura italiana, l’augurio sincero è che tale le sia anche l’aldilà.

Potrebbe interessarti