Gossip

Padre Pio, storia del santo più amato: la vita, la storia delle stimmate e i miracoli attribuiti

La storia del santo di Pietrelcina a cui vennero le stimmate, figura controversa adorata e criticata dalla Chiesa, ed ancora oggi venerata da moltissime persone.
Padre Pio, storia del santo più amato: la vita, la storia delle stimmate e i miracoli attribuiti

Padre Pio rappresenta una delle figure religiose più amate e popolari nel nostro paese. Molto amato dai fedeli, Padre Pio è diventato beato nel 1999 e santo nel 2002. La devozione per questo santo ha pochi eguali nel mondo e sono in tantissimi i fedeli che si recano in pellegrinaggio a San Giovanni Rotondo ogni anno. Questa cittadina pugliese, dove si trovano le sue spoglie, attira generazioni di italiani e di stranieri che arrivano per venerarle. Ecco, allora chi era, i miracoli e la storia delle stigmate.

Chi era Padre Pio

Padre Pio, ovvero Francesco Forgione, nasce a Pietrelcina il 25 maggio 1887, da Grazio e Giuseppa, due poveri contadini.

In famiglia erano tutti molto devoti e si pregava ogni sera. A soli 16 anni entra in un convento cappuccino e decide di diventare Fra’ Pio di Pietrelcina. Solo 7 anni dopo diventa sacerdote e vuole realizzare il suo sogno più grande, ovvero quello di diventare missionario. Le sue precarie condizioni di salute però non glielo permettono e viene rimandato più volte dai superiori a Pietrelcina. Nel 1916 i superiori decidono di farlo trasferire a San Giovanni Rotondo, nel Convento di Santa Maria delle Grazie. Proprio in questo luogo inizia la sua avventura come taumaturgo e apostolo confessionale.

La comparsa delle stimmate

Nel 1918 Fra’ Pio affermò di aver avuto una visione, ovvero quella di un personaggio che l’avrebbe trafitto con una lancia. Le prime stimmate provvisorie si manifestarono nel 1910, ma dopo questa visione affermò che le stimmate sarebbero state definitive e quindi non sarebbero mai più andate via. Diversi medici lo visitarono per verificare che non si trattasse di un millantatore. Nel 1920, padre Agostino Gemelli venne incaricato di visitarlo, ma Padre Pio si rifiutò e chiese l’autorizzazione scritta del Sant’Uffizio.

Questo rifiuto gli costò la sospensione che venne revocata solo nel 1933 dal Papa Pio IX.

I miracoli

Sono diversi i miracoli attribuiti a questo Santo, tra cui tantissime guarigioni. Tra i miracoli si ricorda quello di Nina Campanile, alla quale predisse il salvataggio di un parente che lavorava su una nave, quando questa venne bombardata. Un caso particolarmente noto di una guarigione, invece, avvenne nel 1945, quando un uomo fu investito da un camion. Questo riportò diverse gravi ferite, ma riuscì a guarire quasi completamente, tranne che per la gamba che non riusciva più a piegare. Dopo essersi rivolto a diversi medici, la moglie decide di accompagnarlo a San Giovanni Rotondo e dopo la confessione con Padre Pio, l’uomo si inginocchiò per fare il segno della croce e se ne andò camminando normalmente.

L’uomo era miracolosamente guarito.

Potrebbe interessarti