Spettacolo

Giancarlo Magalli tagliato fuori dai palinsesti Rai? La reazione del conduttore

Escluso dai palinsesti Rai 2022-2023, il conduttore ha deciso di affidare ai social la sua replica. La storia e le parole un po' amareggiate di Giancarlo Magalli.

Presentati i palinsesti Rai per la stagione 2022/2023. Tra i tanti nomi pesa l’assenza di Giancarlo Magalli, che non sembra avere ricevuto incarichi dall’emittente televisiva.

Magalli ‘dimenticato’ dalla Rai? La ‘scoperta’ di tvblog.it

Tutto è iniziato dal sito tvblog.it, che sbirciando per bene i palinsesti presentati il 27 giugno scorso dalla Rai per la prossima stagione televisiva, ha notato che una persona mancava: Giancarlo Magalli non era da nessuna parte. “Un’assenza che fa rumore” aveva commentato lo stesso sito di notizie, aggiungendo che “parliamo di un pilastro dell’azienda pubblica, ufficialmente senza un programma tutto suo dallo scorso dicembre”.

In effetti, l’ultima volta che lo abbiamo visto in televisione era dicembre e Magalli è comparso sotto il costume dal lumaca insieme alla figlia Michela Magalli al programma di Milly Carlucci, Il cantante Mascherato. Poi aveva avuto un ruolo in Don Matteo, interpretando il Vescovo nell’ultima stagione della fiction, ma adesso il suo nome non c’è da nessuna parte e resta un mistero se lo rivedremo.

Magalli non compare nei palinsesti Rai: la reazione del conduttore

In pochi ricordano che Magalli ha esordito come animatore in un villaggio turistico, esordio di cui il conduttore va fiero ricordando: Fiorello è stato mio allievo”.

Poi ha cominciato a scrivere per il teatro e il cabaret e piano piano si è fatto strada nel grande schermo. Dapprima come autore di programmi televisivi, poi come conduttore. Per 30 anni ha condotto su Rai 2 I fatti vostri, dal 1991 al 2021. Ma da un po’ di tempo con la Rai qualcosa sembrava essersi rotto.

Già lo scorso marzo, infatti, il conduttore, intervistato da Nuovo tv in occasione dell’uscita di Don Matteo 14, aveva lanciato quella che in molti avrebbero letto come una frecciatina alla Rai dicendo: “Un po’ alla volta stanno sistemando Tizio e Caio, come si suol dire, e spero che sistemino presto anche me”.

Ora invece, dopo la presunta esclusione dai palinsesti, il conduttore si è limitato a condividere l’articolo di tvblog.it sul suo profilo Facebook dicendo: “La riconoscenza della Rai è leggendaria”. Un commento che lascia intravedere lo stato d’animo di Magalli davanti alle decisioni dell’emittente televisiva.

Potrebbe interessarti