Gossip

Paola Turci chi è la cantante: il successo, poi l’incidente terribile che le ha sconvolto la vita

Paola Turci si sposerà tra pochissime ore con la fidanzata Francesca Pascale. Ripercorriamo la sua vita, tra passione per la musica e difficoltà.
Paola Turci chi è la cantante: il successo, poi l'incidente terribile che le ha sconvolto la vita

Paola Turci è una famosa cantante italiana, nata a Roma nel 1964. In questi giorni si sta parlando tanto di lei per l’annuncio del suo matrimonio con Francesca Pascale, l’ex fidanzata di Silvio Berlusconi. Paola e Francesca convoleranno a nozze il 2 luglio a Montalcino, splendido comune della Val d’Orcia, a distanza di due anni dal bacio che le due si sono scambiati su uno yacht. Oltre al 2 luglio, Paola Turci continuerà a ricordare sempre la data del 15 agosto, che per lei è un secondo compleanno: infatti, nella giornata di Ferragosto di 29 anni fa, la cantautrice fu vittima di un bruttissimo incidente stradale, dal quale riuscì a salvarsi per miracolo.

Paola Turci ricorda l’incidente di 29 anni fa

In un’intervista a Vanity Fair, la cantante Paola Turci ha ricordato che stava guidando sulla Salerno-Reggio Calabria quando è avvenuto l’incidente, causato da una banale distrazione di qualche secondo dalla guida per la ricerca del caricabatterie del cellulare. I giorni successivi alla prima delle tante operazioni subite, l’artista si rifiutava di guardarsi allo specchio per timore di non riuscire a superare quanto appena accaduto.

Poi, poco a poco, quello che per tanti anni era stato un tabù si è trasformato in un nuovo inizio.

Prima di riuscire a riaccettarsi in seguito all’incidente, però, la cantante è dovuta passare per un lungo e faticoso percorso: la deformazione, le abrasioni, la cucitura, le croste, tutti elementi che l’hanno portata a fingere con se stessa e gli altri che spesso le ripetevano quanto fosse di esempio per la sua forza di volontà.

Paola Turci e l’arte di ricominciare

Nel corso della chiacchierata con i colleghi di Vanity Fair, Paola Turci ha voluto rimarcare un concetto a lei molto caro, ossia che la data del 15 agosto per lei rappresenti ormai una sorta di secondo compleanno.

Questo perché ha imparato a brindare dopo tutte le operazioni subite, alle strade interrotte, alla fine dei progetti lavorativi, descrivendo la sua nuova filosofia come l’arte di ricominciare. In conclusione all’intervista, la Turci ha confidato che senza l’incidente probabilmente non sarebbe la donna forte e piena di vita che è oggi.

Potrebbe interessarti