Gossip

La mafia uccide solo d’estate: trama del film, cast e tutte le curiosità del film di Pif

Pif ha cominciato la sua carriera da regista cinematografico con La mafia uccide solo d'estate, lungometraggio che racconta la vita di un bambino siciliano e della sua scoperta della violenza mafiosa.
La mafia uccide solo d'estate: trama del film, cast e tutte le curiosità del film di Pif

La mafia uccide solo d’estate è l’accattivante film del 2013, scritto, diretto e interpretato dall’autore e regista italiano Pif. Il genere è quello della commedia romantica e drammatica, che vede come attori principali, oltre a Pif, personaggi come Cristiana Capotondi, Rosario Lisma e tanti altri.

La mafia uccide solo d’estate

Scritto da Pif, al secolo Pierfrancesco Diliberto, insieme a Michele Astori e Marco Martani, La mafia uccide solo d’estate e una commedia di stampo romantico-drammatico che narra la storia d’amore tra due giovanissimi, Arturo e Flora, ambientata nella Sicilia degli anni Settanta, Ottanta e Novanta.

Si tratta di un’era particolarmente attiva e sanguinosa per la criminalità organizzata mafiosa che fa capo alla Palermo di Cosa Nostra.

Trama del film La mafia uccide solo d’estate

La trama de La mafia uccide solo d’estate si basa sull’educazione sentimentale e civile che riceve il giovane Arturo, un bimbo di Palermo nato lo stesso giorno del mafioso e in quel momento sindaco della città, Vito Ciancimino.
Arturo si innamora della bella e dolce Flora, la sua compagna di banco e da quel momento fa di tutto per conquistarla in un modo che talvolta è tenero, talaltro buffo: come già accennato, i fatti si svolgono in una città di Palermo oscurata dagli eventi mafiosi, nonché dalle recenti stragi di mafia.


Arturo è nato negli anni Settanta e sebbene possa essere definito come uno come tanti suoi coetanei, si ritrova spesso ad avere a che fare con le infiltrazioni mafiose nella società civile e con tutte quelle azioni criminali che ogni giorno fanno capo alla sua città.In questo contesto, Arturo diventa un giovane uomo sempre più consapevole della realtà che lo circonda, tuttavia, quando prova a farlo presente, viene ignorato dalle persone intorno a lui: purtroppo, sin da subito sembra che in quel tragico frangente Palermo stia pensando a tutt’altro.

Potrebbe interessarti