Vai al contenuto

Carla Cassola è morta, addio all’attrice e doppiatrice, compagna di Andrea Tidona

Pubblicato: 25/07/2022 13:16

L’attrice si è spenta a Roma all’età di 75 anni. Nella sua vita il cinema, tanto teatro, il miglior doppiaggio femminile e il grande amore con Andrea Tidona, anche lui storico volto della televisione italiana.

Addio a Carla Cassola: chi era l’attrice e doppiatrice siciliana

Nata a Taormina nel 1947, Carla Cassola è diventata famosa soprattutto per le sue collaborazioni con Tinto Brass ne L’Urlo e nei film horror Demonia, La casa nel tempo, La setta. Ma nella carriera di Cassola c’è un numero enorme di film e fiction di successo e una schiera di collaborazioni illustri. L’attrice per esempio ha recitato nelle fiction Rai Il maresciallo Rocca, con Gigi Proietti, poi nella miniserie televisiva La mia casa è piena di specchi, Rocco Schiavone, e anche nella serie ambientata nell’antica Roma dal titolo Romulus. L’attrice ha avuto anche un ruolo nella pellicola internazionale L’uomo del labirinto, in cui ha recitato con Dustin Hoffman e Toni Servillo. Molto stimata anche per la sua carriera nel mondo del teatro e nel doppiaggio, Cassola ha vinto il Nastro D’argento per il miglior doppiaggio femminile dopo aver dato voce a Tilda Swinton nel film Orlando.

Le origini siciliane e l’amore per Andrea Tidona

La Trinacria non ha solo dato i natali a Carla Cassola ma le ha anche permesso di trovare l’amore. L’attrice e doppiatrice era infatti moglie di Andrea Tidona, attore originario di Modica. La comunità ragusana è quindi in lutto: su diversi giornali locali è uscita la notizia della morte accompagnata da un sentito cordoglio all’attore Tidona. Tidona è un volto noto soprattutto per i film legati alla storia della Sicilia degli anni 80-90. Ha interpretato ruoli di prestigio come quello del magistrato Rocco Chinnici, ucciso dalla mafia a Palermo nel 1983 e raccontato nella fiction su Paolo Borsellino. Ma è anche divenuto il volto di Giovanni Falcone nella pellicola televisiva che racconta l’ascesa del boss Totò Riina, Il capo dei capi. Tidona e Cassola erano molto riservati ma la Sicilia ha sempre mostrato loro grande affetto.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 25/07/2022 16:44