Gossip

Giancarlo Giannini, la morte del figlio di 19 anni: l’attore racconta il dolore provato e come sta oggi

Giancarlo Giannini ha perso un figlio di soli 19 anni per un improvviso aneurisma che non ha lasciato scampo. Oggi, a 25 anni di distanza, non ha dimenticato quel dolore.
Giancarlo Giannini, la morte del figlio di 19 anni: l'attore racconta il dolore provato e come sta oggi

Giancarlo Giannini può essere considerato come uno degli attori italiani di maggior rilievo. L’attore e registra nostrano ha dovuto far fronte ad alcune vicende di vita davvero traumatiche. Una di queste riguarda la morte del figlio Lorenzo, scomparso a soli 19 anni in seguito a un aneurisma fulminante. A 25 anni dalla tragedia, Giancarlo non lo dimentica assolutamente.

Il ricordo di un figlio scomparso troppo presto

È sempre terribile sopravvivere alla morte di un figlio. Giancarlo Giannini non fa eccezione e ricorda quanto la morte di Lorenzo sia una ferita ancora aperta. Lo scorso 10 maggio, l’attore romano è stato ospite al programma di Rai 2 Ti sento, condotto da Pierluigi Diaco.

In occasione del relativo faccia a faccia, Giannini ha ricordato quanto fosse orribile assistere alla morte di una persona tanto amata. Una situazione del genere non potrà mai essere dimenticata, ma Giancarlo ebbe la forza di dire a sua moglie Flavia che Lorenzo sarebbe stato meglio lassù.

Il lutto che cambiò la vita di Giancarlo Giannini

La morte del primogenito cambiò la vita di Giancarlo Giannini. L’uomo di spettacolo ha spesso parlato del suo dramma, essendo stato costretto a dover seppellire il figlio in prima persona.

Per lui, il termine aneurisma dovrebbe essere definitivamente cancellato e tocca un nervo scoperto. In quella occasione, Giannini stava lavorando insieme a Vittorio Gassman.

Quando fu avvisato della notizia, si recò subito a Roma per raggiungere famiglia e figlio, assistendolo nei suoi ultimi momenti.

La consapevolezza di essere impotenti

Quando vide il figlio in fin di vita, Giancarlo Giannini si sentiva impotente. Tuttavia, decide di affidarsi a Dio e al mistero, pregando ogni notte e convincendosi sul valore della morte. Quindi, ha sottolineato quanto gli uomini siano infinitamente piccoli, seppur meravigliosi.

Infine, si è concentrato sul significato del termine mistero, impossibile da cogliere fino in fondo e penetrare.

Potrebbe interessarti