Gossip

Lars von Trier ha il morbo di Parkinson, l’annuncio della casa di produzione del regista Zentropa

Ad rendere pubblica la notizia della malattia del regista Lars Von Trier è la sua casa di produzione, Zentropa.
Lars Von Trier ha il morbo di Parkinson, l’annuncio della casa di produzione del regista

Lars von Trier, di nazionalità danese, ha appena reso pubblica una diagnosi di morbo di Parkinson. Il regista ha 66 anni ed è impegnato nella realizzazione della terza stagione di The Kingdom Exodus. La prima mondiale della serie tv è prevista per la Mostra del Cinema di Venezia 2022, ma la casa di produzione Zentropa, co-fondata dallo stesso regista nel 1992, fa sapere che la malattia non inciderà sul film.

A Lars von Trier è stato “diagnosticato il morbo di Parkinson”: l’annuncio di Zentropa

“In accordo con Lars von Trier – annuncia Zentropa – vogliamo rendere noto che a Lars è stato diagnosticato il morbo di Parkinson prima delle vacanze estive”.

Secondo il comunicato, “Lars è di buon umore, si sta curando, e il lavoro per completare The Kingdom Exodus continua come previsto”. Zentropa ha spiegato volere rendere pubblica la malattia “Per evitare ogni tipo di speculazione sulla sua salute, visto l’avvicinarsi della premiere” e che “La malattia implica che Lars prenderà parte solo a un numero limitato di interviste”. Ringraziando per la comprensione, l’azienda non ha aggiunto ulteriori commenti.

Lars von Trier e la malattia: le dichiarazioni del regista in passato

Celebre per film come Le onde del destino, Dogville (con Nicole Kidman), Antichrist e Melancholia, Lars von Trier ha spesso parlato pubblicamente dei suoi problemi personali.

Dopo le riprese di Dogville, nel corso di un’intervista rilasciata alla stampa danese, il regista aveva dichiarato di sentirsi “come un foglio bianco” a causa di una “depressione”. All’epoca, era il 2007, von Trier aveva deciso di ricoverarsi per un po’ in ospedale, dichiarando: “You can’t make a film and be depressed at the same time”, cioè “Non puoi fare film ed essere depresso allo stesso tempo”.

Il regista si era poi ripreso e aveva girato Antichrist, film complesso, che è valso all’attrice protagonista Charlotte Gainsbourg, il premio per l’interpretazione femminile al festival di Cannes nel 2009.

Proprio da Cannes, il regista fu bandito due anni dopo per alcune dichiarazioni su Hitler. Quest’anno il suo Kingdom Exodus è atteso al festival di Venezia e lui – stando alle dichiarazioni della casa di produzione Zentropa – non ha intenzione di lasciarsi deconcentrare dal morbo di Parkinson.

Potrebbe interessarti