Gossip

Emanuela Fanelli, la vita privata della comica e attrice resa nota da Una pezza di Lundini: la carriera

Emanuela Fanelli è diventata nota grazie al suo lavoro con Valerio Lundini a Una pezza di Lundini: tutto sulle sue prime apparizioni cinematografiche e sulla sua vita privata.
Emanuela Fanelli, la vita privata della comica e attrice resa nota da Una pezza di Lundini: la carriera

Solare, bella e con una forte personalità, Emanuela Fanelli è un’attrice romana resa nota al grande pubblico grazie a Valerio Lundini, con cui si è esibita in “Una pezza di Lundini”. Sebbene poco conosciuta, la brava Emanuela lavora in teatro da molti anni, studiando recitazione sin da piccola e collaborando con diversi compagnie teatrali.

Ricordiamo tra i suoi testi più famosi, il monologo Le donne lo fanno apprezzatissimo dai suoi fan, mentre sul piccolo schermo è apparsa nel 2015 con Non essere cattivo di Caligari, fino a conquistare il premio come miglior attrice e miglior monologo al Festival del Cinema di Roma e il premio “48h Film Project Miglior Attrice” per Un film d’amore, un romantico cortometraggio.

L’esperienza del cancro di Emanuela Fanelli

Una lunga carriera quella di Emanuela Fanelli, che viene apprezzata dal grande pubblico per il suo stile schietto e mani banale, con quella vena comica che la rende davvero unica. Nonostante lo sguardo disinvolto, anche Emanuela ha vissuto momenti difficili nella sua vita. In uno dei suoi più riusciti monologhi, infatti, si è aperta al pubblico raccontando l’esperienza con il cancro.

Nella sua famiglia, infatti, ci sono state alcune persone che hanno sofferto di questo terribile male procurandole grande sofferenza.

Pur non esplicitando chiaramente la persona in questione né dando particolari sulla malattia, l’attrice romana parla solo di un cancro al seno e del senso di impotenza che si prova quando non si hanno gli strumenti per aiutare chi soffre.

La sua famiglia: un porto sicuro dove approdare sempre

Nelle poche interviste concesse, Emanuela parla della sua famiglia unita, dei genitori che hanno sempre lavorato, il papà come contabile e la mamma come sarta, che le hanno trasmesso il senso del dovere e la passione per la moda.

Così, oggi la simpatica bruna della Rai continua la sua scalata al successo, al netto delle cadute e dei periodi di défaillance che non l’hanno mai scoraggiata.

Anche noi tifiamo per Emanuela e speriamo possa passare presto il buio dalla sua vita e ritrovare la grinta e l’ironia che la contraddistinguono, rendendola il volto più simpatico della televisione.

Potrebbe interessarti