Gossip

Morto lo scrittore Peter Straub, il commovente annuncio della figlia Emma e l’addio di Stephen King all’amico

A darne l'annuncio è la famiglia con un post su Instagram. Stephen King, amico e collega di Peter Straub, pubblica su twitter il suo saluto.
Morto lo scrittore di Peter Straub, il commovente annuncio della figlia Emma e l'addio di Stephen King all'amico

È morto all’età di 79 anni lo scrittore statunitense Peter Straub. La notizia, risalente al 4 settembre, arriva solo adesso ai media italiani principalmente grazie al messaggio di cordoglio con cui Stephen King ha voluto dirgli addio su Twitter. Entrambi scrittori horror, i due avevano collaborato nella realizzazione del romanzo Talisman.

Peter Straub è morto: le parole di Stephen King all’amico e l’annuncio della figlia Emma Fusco Straub

“È un giorno felice per me perché è uscito Fairy Tale. È triste perché il mio amico, collega incredibilmente talentuoso e collaboratore, Peter Straub, è morto. Lavorare con lui è stata una delle più grandi gioie della mia vita creativa”.

Con queste parole, lo scrittore di horror Stephen King saluta l’amico e collega Peter Straub. L’autore è deceduto ieri all’età di 79 anni per le complicazioni dovute a una frattura all’anca. A darne notizia è stata la famiglia. Pubblicando sul suo profilo Instagram la foto di una figurina di tennis con il padre nei panni di un giocatore in camicia, con tanto di autografo, la donna ha voluto ricordare il papà con parole malinconiche e ironiche al contempo. “Peter Francis Staub, la persona più intelligente e buffa di ogni stanza in cui sia mai stato, 3/2/43-9/4/22.

Quanto siamo stati fortunati. Non ci sono abbastanza parole al mondo”. A seguire, le foto dei suoi genitori al taglio della torta nuziale in una stanza con una sterminata libreria, quella del padre nei panni di un nonno sorridente con un bimbo provato dalle risate. Poi diverse foto del padre in situazioni che lasciano trasparire l’umanità dell’uomo e la sua giovialità.

Peter Straub: chi era lo scrittore e amico di Stephen King

Due i suoi generi di punta: fantasy e l’horror. Era nato nel 1943, a due anni dalla fine del secondo conflitto mondiale. Ma aver segnato la sua infanzia non furono tanto le guerre quanto un incidente stradale che lo colpì all’età di sette anni, procurandogli gravi ferite.

Quell’incidente – dirà – gli ha consentito di diventare precocemente consapevole di cosa sia la morte.

Dopo aver frequentato la Milwaukee Country Day School con una borsa di studio, Straub comincia la sua scalata verso il mestiere di scrittore, sconsigliato dai genitori, che l’avrebbero voluto atleta o ministro luterano. Quindi si laurea alla Wisconsin-Madison e fa un master alla Columbia University. Ma è in Europa che lo scrittore inizia a essere tale da professionista, grazie a una borsa di Dottorato a Dublino.

Tra i suoi libri più celebri, Storie dei fantasmi, che è diventato un film di John Irvin; Il Talismano, scritto con Stephen King; La Casa nel buio. Diversi i premi ottenuti, tra cui il British Fantasy Award. Straub è stato insignito inoltre dieci volte del Bram Stoker Awards, tre volte dell’International Horror Guild Awards e quattro volte del World Fantasy Awards. Mentre la World Horror Convention del 1997 lo ha insignito del titolo onorifico di “Gran maestro”.

Potrebbe interessarti