Gossip

Alessandro Gassman, tutto sull’attore: vita privata, moglie e figli e la malattia di cui soffre

Alessandro Gassman è uno dei figli d'arte più amati del cinema italiano: come attore ha ereditato il talento del padre, e nella vita privata ha assunto la sua riservatezza.
Un professore gassmann

Figlio d’arte, grazie al celebre padre Vittorio, Alessandro Gassman è certamente uno degli attori italiani più apprezzati della nostra epoca, sul piccolo e sul grande schermo. In questo articolo, percorreremo gli inizi della sua carriera e scopriremo alcuni particolari della sua vita privata.

Alessandro Gassman, una carriera ispirata al padre Vittorio

Alessandro Gassman nasce a Roma, il 24 febbraio 1965, da papà Vittorio e da mamma Juliette Mayniel. Durante l’adolescenza, a 17 anni, viene spinto dal padre a cimentarsi nella carriera di attore che lo porterà improvvisamente al successo.

Tantissime le pellicole che lo hanno visto protagonista, impegnato in ruoli sia drammatici che comici, all’occorrenza.

Tra le opere più importanti, troviamo sicuramente Di padre in figlio, diretto con orgoglio, proprio dal padre Vittorio Gassman.

In età adulta, Alessandro si cimenta in qualità di regista, girando ben cinque pellicole per il Cinema. L’ultima opera si intitola Il silenzio grande e ha esordito nelle sale proprio lo scorso anno.

Il successo dell’attore romano è passato anche per la televisione, che – sempre nel 2021- lo ha visto impegnato nella fiction Un professore, di cui era protagonista.

Impegnato anche come doppiatore, ha prestato la voce a molti personaggi per bambini, tra i quali il celebrissimo Grinch.

La vita privata di Alessandro Gassman

Alessandro Gassman è sposato dal 1998 con l’attrice Sabrina Knaflitz. Un anno dopo, nel 1999, il loro amore è stato coronato dalla nascita di Leo il primo e unico figlio, noto per aver partecipato nel 2019 a X-Factor e per aver vinto il Festival di Sanremo 2020 nella categoria Nuove Proposte, con la canzone Vai bene così.

Durante alcune interviste, Alessandro Gassman ha confessato di aver sofferto di attacchi di panico e di aver affrontato un percorso d’analisi che l’ha aiutato a superarli.

Ecco cos’ha raccontato:

“Il primo lo ebbi in teatro. Ora sono passati, all’inizio grazie ai farmaci, poi con l’analisi, il regalo più importante fatto a me stesso. Ho imparato che non devo essere io a risolvere tutti i problemi del mondo”

Amato e apprezzato non soltanto per la sua bravura professionale ma anche per la sua cordialità e l’approccio alla vita, Alessandro Gassman è a tutti gli effetti uno degli attori e registi italiani contemporanei di cui possiamo andare orgogliosi.

Potrebbe interessarti