Gossip

Roger Federer, drammatica notizia: fan devastati, è la fine della leggenda, distrutta ogni speranza

È giunta una notizia che cambia per sempre il mondo dello sport a livello mondiale: Roger Federer stesso ha infatti annunciato al mondo cosa sta succedendo.
Roger Federer, drammatica notizia: fan devastati, è la fine della leggenda, distrutta ogni speranza

Il tennis sta per dire addio alla leggenda in carne ed ossa: Roger Federer ha annunciato pochi minuti fa il suo ritiro dal campo, all’età di 41 anni. L’annuncio non è arrivato con un’istituzionale conferenza stampa ma con un post Instagram commovente e sentito: una scelta dettata dalla probabile volontà, da parte di Federer, di mantenere un contatto con i suoi ammiratori, che per 23 anni hanno manifestato al campione la loro vicinanza nei momenti di vittoria e nel buio.

Roger Federer, il ritiro: le parole commoventi

L’annuncio serve a spiegare cosa, proprio adesso, abbia portato Federer a considerare l’idea dell’abbandono:”Come sapete, gli ultimi tre anni mi hanno presentato delle sfide sotto forma di Infortuni e operazioni.

Ho lavorato tanto per ritornare a una forma completamente competitiva. Ma conosco anche limite le capacità del mio corpo e il suo messaggio è chiaro. Ho 41 anni”.

La gratitudine nei confronti dello sport che lo ha reso una leggenda è lampante: ”Ho giocato più di 1500 partite in 24 anni. Il tennis mi ha trattato più generosamente di quanto io potessi immaginare, ma ora è arrivato il momento di capire di dire basta e terminare al mia carriera da professionista”.

La prossima settimana Roger Federer giocherà per l’ultima volta: sarà infatti alla Laver Cup, e sarà il suo ultimo evento ATP.

Per lui, dopo la Laver, si chiude il sipario sui grandi tornei, anche se tornerà a tenere in mano la racchetta. D’altronde, è impossibile abbandonare del tutto la ragione del suo successo: ”Mi è stato dato un talento speciale per giocare a tennis, e sono riuscito a farlo a un livello che mai avrei immaginato, per molto tempo, molto più di quello che pensavo”.

Alla fine, comunque, spiega che a rendere la sua vita preziosa sono state le persone che lo hanno supportato, nel pubblico e nel privato: ”Alla mia famiglia del tennis e oltre, tra i tanti regali che il tennis mi ha fatto, il più grande senza dubbio, è avermi permesso di conoscere tante persone lungo la via.

I miei amici, i miei avversari e ancor più importante, i miei tifosi che danno vita allo sport”.

Potrebbe interessarti